Uno spicchio di frutta nel tuo cocktail può farti molto male

Gira voce che uno spicchio di frutta nel cocktail sia molto nocivo. Di seguito vi speghiamo il perché

Fonte: flickr

Non tutti sanno che uno spicchio di frutta nel cocktail può fare davvero male alla nostra salute. Cerchiamo di capire insieme il motivo di quest’affermazione che sta facendo il giro del mondo sul web. Di recente il Journal of Environmental Health ha pubblicato una ricerca molto interessante che ha focalizzato l’attenzione sulle fette di limone che vengono usate nei locali per accompagnare alcune bibite. Capita a chiunque di ordinare al bar, come al ristorante o al pub, un gin tonic, una birra, oppure un semplice bicchiere d’acqua naturale, che vengono poi serviti puntualmente con un pezzo di lime.

Nessuno a quanto pare, sembra essersi mai ribellato a tale usanza anzi, forse, qualcuno ha anche richiesto una fetta di limone laddove non era presente nella bevanda. Uno spicchio di frutta nel cocktail lo rende sicuramente più gradevole, l’aperitivo è più cool. A migliorare è sicuramente il sapore. Eppure le fettine di frutta immesse in una bevanda possono risultare molto pericolose per un fatto soprattutto di igiene. I ricercatori del Journal of Environmental Health hanno prelevato dei campioni su alcuni pezzi di limone pronti ad essere serviti in ben ventuno ristoranti.

Che cosa è emerso da questa scrupolosa ricerca? Un dato preoccupante: circa il 70% dei dati analizzati, infatti, ha evidenziato una grande quantità di batteri resistentipresenti su ogni spicchio di frutta che accompagnava i cocktail. Nello specifico sono stati rintracciati ben venticinque specie microbiche capaci di produrre malattie infettive. Risultati dunque, non certo incoraggianti, ma che cambieranno sicuramente le abitudini di una gran parte di consumatori più attenti. Chi crede che l’alcol sia in grado di uccidere i batteri sbaglia alla grande.

Il professore della New York University School of Medicine Philip Tierno, attraverso il suo libro The Secret Life of Germs, spiega ai lettori come combattere i batteri, riservando una parte importante anche su tutto ciò che circola attorno ai limoni. Tierno ha evidenziato come la buccia degli agrumi venga in contatto con numerosi elementi infetti che vanno, come lui stesso ha affermato più volte, dalle secrezioni respiratorie alla materia fecale. È per questo fondamentale fare a meno dello spicchio di frutta nei cocktail che ordiniamo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti