13 novembre Giornata Mondiale della Gentilezza: le regole

Il 13 novembre si celebra la Giornata Mondiale della Gentilezza. Ecco le regole da utilizzare in tutti i paesi in giro per il mondo

Il 13 novembre il mondo celebra la Giornata mondiale della Gentilezza. Una ricorrenza nata grazie al Japan Small Kindness Movement, fondato nel 1988 a Tokyo. Nel 1996 proprio in questa città è nato il World Kindness Movement (Movimento mondiale per la Gentilezza) che ha come scopo quello di promuovere il rispetto verso il prossimo, la pazienza, la cura e i piccoli gesti.

Per l’occasione Viking ha realizzato un originale elenco che svela le regole del galateo in ufficio. Nei Paesi Bassi ad esempio essere gentili con i propri colleghi vuol dire anche non ignorarli, ma salutarli con un gesto della testa o con un sorriso ogni volta che capita di incontrarli. La puntualità è considerata un gesto di gentilezza in moltissimi paesi, in particolare in Germania, nei Paesi Bassi e in Cina. In Spagna invece essere gentili vuol dire soprattutto condividere pettegolezzi sul luogo di lavoro, apparire rilassati e dare sempre una mano a tutti. Negli Stati Uniti questi aspetti vengono un po’ più trascurati a favore di un modo di fare diretto e sincero. Gli americani, soprattutto in ufficio, amano la sincerità e considerano positivamente chi si vanta degli obiettivi raggiunti ed è felice per le vittorie degli altri.

In Inghilterra la gentilezza è legata in particolare alla privacy e al rispetto dei ruoli. Ciò significa che la vita privata e quella lavorativa devono rimanere ben separate (come in Arabia Saudita) e che è fondamentale rispettare l’etichetta. Se volete conquistare i colleghi con la vostra gentilezza puntate sulla pausa…tè. Gli inglesi infatti considerano questo momento della giornata fondamentale. Preparare il tè per qualcuno non è solo un gesto meccanico, ma è come prendersi cura di lui in modo dolce. Per questo motivo è importante che sappiate sempre come preferiscono il tè i vostri colleghi (con il latte o lo zucchero, con i biscotti o qualcos’altro).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti