Anastacia rende omaggio a Freddie Mercury: sarà la Killer Queen

Anastacia ha annunciato che prenderà parte al musical "We will rock", ispirato ai più grandi successi dei Queen, nei panni della villain Killer Queen

Continua la “febbre da Queen”: dopo il tributo alla band del film “Bohemian Rhapsody”, un’altra grande artista, Anastacia, ha deciso di omaggiare Freddie Mercury &co.

L’artista ha annunciato infatti che sarà tra i protagonisti del musical teatrale “We Will rock you“, ispirato proprio ai più grandi successi della band di Freddie Mercury. La cantante lo ha comunicato ai fan con un post su Instagram: «Sono elettrizzata di potervi annunciare che ricoprirò il ruolo di Killer Queen nel musical “We Will Rock You”. Ci sarà soltanto un numero limitato di show ad Amsterdam e a L’Aia» ha spiegato sui social. La première dello show con Anastacia è prevista per giovedì 5 dicembre 2019.

Il personaggio di Killer Queen, che vedrà Anastacia al suo debutto in un musical, è il villain del musical “We will rock you”. Lo spettacolo ha debuttato nel 2002, e ha visto tra i collaboratori anche Roger Taylor e Brian May. “We Willl Rock You” è ambientato in un futuro distopico, in un luogo una volta chiamato “Terra” e ora diventato “Pianeta Mall”, in cui impera la globalizzazione più totale. Qui, la multinazionale Global Soft, capeggiata dalla spietata Killer Queen, ha bandito il rock e la musica dal vivo. Solo un gruppo di ribelli, i Bohemians, tramanda i ricordi di un passato glorioso in cui il rock regnava sulla terra. A restituire la musica al Pianeta, però, saranno due eletti: l’ingenuo Galileo e la determinata Scaramouche.

We will rock you” è uno dei musical di maggior successo di sempre: dal 2002 ad oggi ne sono state realizzate delle versioni in quasi tutti i Paesi del mondo, inclusa l’Italia. Anche Brian May e Roger Taylor si sono esibiti nel corso dello spettacolo in alcune date speciali, e non è escluso che tornino sul palco con Anastacia.

D’altro canto, non è la prima volta che la cantante americana rende omaggio ai Queen: in passato aveva cantato proprio con la band nel corso dell’evento 4664, un concerto benefico dedicato a Nelson Mandela. In quell’occasione, aveva intonato brani come “We are the champions” e “We will rock you“, dando prova di avere tutte le carte in regola per un confronto, più che dignitoso, con l’indimenticabile Freddie Mercury.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti