"Bohemian Rhapsody" potrebbe avere un sequel

Rudi Dolezal, il regista di molti video dei Queen, ha rivelato che i produttori di "Bohemian Rhapsody" stanno progettando un sequel

Ci sono voluti vent’anni per portare in scena “Bohemian Rhapsody“, ma il successo riscosso dalla pellicola è stato tale che i produttori starebbero già pesando ad un sequel.

Ad accendere la speranze dei fan è stato Rudi Dolezal, regista di molti video dei Queen:«il sequel è oggetto di discussione nella famiglia della band» ha assicurato, raccontando anche che Jim Beach, produttore di “Bohemian Rhapsody”, si è già messo al lavoro. Qualora la notizia sia confermata, resterebbe da capire come un’ulteriore pellicola potrebbe essere sviluppata.

“Bohemian Rhapsody” si chiude infatti con l’esibizione dei Queen al Live Aid del 1985, e lascia poi spazio ad un breve riassunto della battaglia di Freddie Mercury contro l’AIDS e alla notizia della sua morte, avvenuta nel 1991. Nei sei anni che trascorsero tra lo storico concerto e il suo decesso, il leader dei Queen visse abbastanza lontano dai riflettori, concedendosi comunque ancora qualche piccola incursione nel mondo della musica.

Nel 1986 i Queen fecero il loro ultimo tour, e pubblicarono ancora due album “The Miracle” nel 1989 e “Innuendo” nel 1991. Proprio in questo periodo si colloca l’incontro con Dolezal, che diresse per la band video come ”One Vision” del 1985 e “These Are the Days of Our Lives”,  l’ultimo di Mercury prima della morte.

In merito alla possibilità di un seguito di “Bohemian Rhapsody” si era espresso qualche mese fa anche il chitarrista della band Brian May, che aveva lasciato aperta qualche possibilità: «Penso che il Live Aid sia un buon punto per finirlo. Chissà, potrebbe esserci un sequel» aveva fatto sapere.

Nonostante gli insistenti rumor, fonti vicine a Rami Malek, che per il suo ritratto di Freddie Mercury ha vinto un Oscar, assicurano che al momento non ci sarebbe nessun nuovo impegno all’orizzonte. Dello stesso avviso l’etichetta discografica dei Queen: l’unico progetto in video in arrivo nei prossimi mesi sarebbe il documentario ”The Show Must Go: The Queen + Adam Lambert Story”, che andrà in onda su ABC ad aprile.

Insomma, per il momento le voci sono abbastanza discordi, ma non è detto che non si possa trovare una soluzione che vada bene a tutti gli agenti coinvolti in campo. D’altro canto, visto l’incredibile successo di “Bohemian Rhapsody”, non sarebbe un’idea poi tanto sbagliata.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti