Caccia alle caramelle, il nuovo modo di festeggiare Halloween

In tempi di pandemia, anche Halloween sarà diverso: ecco qualche idea per festeggiare lo stesso e senza correre rischi

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Questo sarà un Halloween diverso dagli altri, in Italia come nel resto del mondo: la pandemia sta incidendo e ha inciso sulle abitudini delle famiglie e la cautela nei contatti con persone estranee è d’obbligo.

Molti eviteranno quest’anno il classico “dolcetto o scherzetto” oppure cercheranno di renderlo Covid-free: mentre in Italia questa festa si festeggia da poco e rinunciarvi non sarà drammatico, oltreoceano è una tradizione molto radicata ed amata ed è proprio dagli USA che arrivano idee alternative per passare un Halloween in allegria senza rischiare nulla.

Sicuramente i bambini americani si concentreranno molto di più sulla decorazione delle loro case e sulle maschere da indossare, magari per una passeggiata all’aperto evitando feste e luoghi di ritrovo affollati: molte famiglie stanno organizzando ritrovi casalinghi con dolci a tema e decorazioni da realizzare insieme, per fare in modo che i bimbi non perdano la magia di questa festa.

Una buona idea da copiare anche dalle nostre parti può essere la caccia alla caramelle: un po’ come si fa con le uova di Pasqua, si possono disseminare le stanze di casa o il giardino di caramelle e dolcetti, invitando i bambini a partecipare ad una sorta di caccia al tesoro. Inoltre si può giocare con l’intaglio delle zucche e la loro decorazione, un’attività che sicuramente farà impazzire i più piccoli!

Alcune famiglie americane hanno inoltre deciso di organizzarsi con i vicini di casa e di lasciare in giardino le caramelle, appena fuori dalla porta, chiuse in sacchetti di plastica: un’idea per regalare ai piccoli l’ebbrezza della passeggiata mascherati e delle caramelle, evitando però di bussare alle porte e di mettere le mani in ciotole comuni.

Ognuno insomma si organizza come può per far fronte all’emergenza sanitaria ed evitare che questa rovini del tutto la magia delle feste, soprattutto per i bambini!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti