Carlo Cracco al debutto in Rai: “Vi porto nella mia cucina”

Dal 16 settembre su Rai2 va in onda un nuovo cooking show. Carlo Cracco: "Faccio vedere di non essere sempre cattivo".

Fonte: Wordsforyou

Va in onda dal 16 settembre, da lunedì al venerdì, alle 19.40 su Rai2 il nuovo cooking show Nella mia cucina – Una ricetta con Cracco che vede ai fornelli lo chef di origini venete e, al suo fianco, la web creator Camihawke. Presentato nella sede milanese di RAI Pubblicità, il programma è tecnicamente un Branded Entertainment Content, in altri termini è costruito attorno al produttore Scavolini.

Proprio il marchio, di cui Cracco è testimonial, è celebrato dalla dirigenza Rai che spiega la scelta della collaborazione in termini di credibilità. Lo show ha la durata di venti minuti per ciascuna pillola quotidiana, replicata il giorno successivo alle 16.50 e il sabato dalle 14 con un montaggio settimanale di sessanta minuti.

Lo chef stellato ci porta con lui nella sua cucina dove, di spalle, dà indicazioni sulla preparazione di una ricetta al concorrente di turno. “Sia per me sia per Camilla – esordisce Cracco – è il debutto in Rai. Lei è stata bravissima e, vi dico, non le avrei dato due lire ma si è rivelata una vera sorpresa!”. Il tono è quello ironico con cui il pubblico ha imparato a conoscere anche in altri contesti uno de cuochi italiani più famosi. “Ci siamo divertiti anche grazie alle persone che hanno partecipato e con questo programma torno in TV in un modo un po’ diverso e soprattutto leggero, divertente”.

A contribuire a questa leggerezza è, fra le altre cose, la mancanza di una gara, per cui dal confronto con lo chef non se ne esce né vinti né vincitori. “Per la prima volta interagisco con una persona che non lavora con la cucina, e devo dire che è andata bene. – continua Cracco – È stato stimolante considerato che, alla fine, andare in TV per chi come me ha un lavoro diverso, è sempre un di più. In questo caso abbiamo cercato di togliere quelle che erano le vecchie liturgie. Nella mia cucina sono senza liturgia, tranquillo e sereno: questo mi ha aiutato molto. Una cosa che non deve mai mancare? La passione, l’amore per quello che mangiamo perché mangiare è anche un’educazione”.

Un’educazione che da un po’ di anni a questa parte passa anche attraverso il piccolo schermo: “Dire che ci siano meriti o demeriti non sta a me dirlo, posso dire che nel 2010 Masterchef si faceva già nel mondo da dieci anni. Paesi come gli USA e l’Australia, che non sono esattamente la patria del buon cibo, avevano programmi enormi a cui la gente si appassionava. Noi, che siamo depositari di ingredienti incredibili e tante tradizioni, eravamo terribilmente indietro. Nessuno voleva vedere la cucina come un programma autonomo ma come un colore, si dice in senso tecnico. Da lì, poi, siamo usciti sicuramente con eccessi e mancanze ma anche con la tv ha contribuito a scoprire quello abbiamo dentro e abbiamo ereditato. Sta a noi poi migliorarlo”.

Ma c’è un aspetto che Cracco tiene a sottolineare e ha che fare con il ruolo o meglio l’immagine che, di lui, la televisione ha costruito. “Non è che prima non ero me stesso, ma era un’immagine, un fotogramma molto rigido, per un ruolo diverso. Qui è una cucina di casa, fatta molto bene con Scavolini, ma è un modo per far vedere persone normali ai fornelli senza aspirazione a diventare chef: sono persone che hanno solo voglia di divertirsi, non c’è gioco né sfida. Che poi, voglio dire, nella vita uno non è sempre cattivo… Penso sempre a Clint Eastwood: sorriderà pure lui qualche volta!”, chiude sorridendo lo chef.

E il futuro cosa riserva a Cracco? “Pensavo di fare Sanremo ma mi hanno detto che un po’ presto… – ride Carlo – A parte gli scherzi, altra TV per ora non è nei miei piani, questo programma è stato un breve ritorno, strisce quotidiane in cui cucino che è la cosa che mi viene meglio. Per me è stata una bella sfida: sono uno che si annoia e quando mi annoio divento scorbutico. Nella mia cucina è stato come fare una passeggiata dopo cena”.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti