Chi beve ricorda le cose più chiaramente

Gli effetti dell'alcool sul cervello sono ben noti, ma uno vi sorprenderà: chi beve ricorda le cose più chiaramente

Fonte: Pixabay

Sono ben noti gli effetti dell’alcool, in particolare sul cervello: tempi di reazioni rallentati, difficoltà di eloquio o difficoltà motorie. Eppure, c’è un effetto che sorprenderà certamente: chi beve ricorda le cose più chiaramente.

In molti si chiederanno come ciò sia possibile, dal momento che a lungo fino ad oggi è stato ribadito quanto l’alcool comprometta la nostra memoria. Com’è possibile, dunque, che chi beve ricordi ogni situazione o dettaglio meglio di un astemio? La risposta è stata data dopo uno studio scientifico e il risultato è stato pubblicato sulla rivista Psychopharmacology.

Psychopharmacology: l’alcool protegge la memoria da informazioni erronee

” 22enne investita mentre attraversava le strisce pedonali: l’uomo alla guida era in stato di ebbrezza”. Quante volte ci capita di ascoltare o leggere notizie simili? Tante, purtroppo. Gli incidenti causati dall’alto tasso alcolemico sono innumerevoli, circa il 70%.

Eppure, nonostante gli effetti dannosi dell’alcool sul cervello, ve n’è uno che lascerà perplessi: l’alcool può proteggere la memoria da informazioni fuorvianti, specie se si assiste ad un crimine. Questo è quanto pubblicato su Psychopharmacology.

L’esperimento “alcolico”

Secondo l’esperimento attuato, ai partecipanti è stato mostrato il video di un furto in cui un uomo ed una donna entrano in un’abitazione e rubano gioielli, pc, soldi. Dopo aver visto il video del furto, i partecipanti all’esperimento sono stati divisi in 3 gruppi. Al primo gruppo è stato dato consapevolmente dell’alcool; ai membri del secondo gruppo è stata detto che avrebbero bevuto della birra analcolica, ma in realtà è stato dato dell’alcool; ed infine i membri del terzo gruppo non hanno bevuto nulla. Ai primi 2 gruppi è stato mostrato nuovamente il video.

Il giorno successivo i membri dei 3 gruppi sono tornati nel laboratorio e il risultato è stato sorprendente: coloro che non avevano bevuto ricordavano false informazioni. Ciò, probabilmente, deriva dal fatto che l’alcool blocchi le informazioni nuove in arrivo e pertanto anche le disinformazioni. Il risultato di certo avrà lasciato interdetto la maggior parte. Siamo certi che sia ancora troppo presto per ritenere valide le testimonianze di ubriachi e saranno pertanto necessarie ulteriori ricerche per approfondire lo studio e soprattutto la connessione alcool-memoria e gli effetti sul cervello.

 

 

 

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti