Chi ha inventato il ketchup?

Super popolare soprattutto negli Stati Uniti, inizialmente non prevedeva l'uso di pomodori nella ricetta

31 Agosto 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Il ketchup è il condimento preferito in America e si trova nel 97% delle cucine di tutto il Paese. Ma potresti essere sorpreso di apprendere che questo onnipresente accompagnamento alle patatine fritte non è nato negli Stati Uniti, né conteneva pomodori. 

Il ketchup infatti ha le sue origini in Cina e nasce come salsa di pesce in salamoia. Dopo alcune centinaia di anni e diverse versioni, è stato creato il ketchup che conosciamo e amiamo oggi.

Come riporta Thespruceeats.com la parola ketchup deriva dalla parola cinese ke-tsiap, che significa salsa di pesce in salamoia. Questa miscela veniva aggiunta principalmente alle ricette per condire un piatto, invece che servita come condimento. Si ritiene che questa salsa di pesce si sia fatta strada dal Vietnam nella parte sud-orientale della Cina, dove è diventata un alimento standard. Da lì, ha viaggiato in Malesia e Indonesia, dove il suo nome si è trasformato rispettivamente in kechap e ketjap. Qui, i marinai inglesi del XVII secolo scoprirono le delizie di questo condimento cinese e lo portarono in occidente, dove i cuochi cercavano di replicare la salsa scura. Poiché la versione cinese è più simile a una salsa Worcestershire, gli inglesi usavano ingredienti come acciughe o ostriche, funghi e noci per ricreare quei sapori. A sua volta, ketchup significava un condimento a base di funghi.

I coloni inglesi portarono questo ketchup di funghi in America, dove continuò gradualmente a subire vari cambiamenti. Un’alterazione significativa è stata l’aggiunta di pomodori, che è apparsa per la prima volta in una ricetta di Sandy Addison nel 1801 in The Sugar House Book. La ricetta prevedeva di spremere i pomodori a secco e poi salarli e lessarli.

In origine venivano utilizzati pomodori acerbi, che richiedevano l’aggiunta di un conservante chiamato benzoato di sodio per prevenire il deterioramento e la perdita di sapore. Ma all’inizio del 1900, la Food and Drug Administration vietò l’uso di questo additivo e si iniziò a preparare il ketchup con pomodori maturi, che contengono più pectina conservante naturale, e aggiungendo zucchero e aceto. A causa della maggiore quantità di pectina, il ketchup risultante era più denso rispetto alla versione acquosa precedente.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti