La chiavetta USB che distrugge il vostro computer in pochi secondi

Si chiama Killer USB ed è una chiavetta che, una volta inserita nella porta, distrugge il pc in pochi secondi

Fonte: Instagram

La chiamano Killer USB ed ha una sola funzione: distruggere il vostro computer in pochi secondi. Dai pc ai televisori, passando per le stampanti: qualsiasi dispositivo dotato di porta USB diventa la vittima perfetta per questa chiavetta che non lascia scampo.

Guardandola così sembra un’innocua pennetta USB come tante altre usate spesso per archiviare e trasferire documenti. In realtà si tratta di un killer silenzioso che, proprio come un vampiro, succhia l’energia dagli apparecchi elettronici accumulandola nel proprio condensatore.

Una volta inserito il dispositivo USB si ricarica in pochissimi secondi restituendo al dispositivo ospitante una carica di 240 Volt negativi. Questo processo, ripetuto più volte al secondo, continua fino a quando la chiavetta non riesce più a ricaricarsi. A questo punto la scheda logica del computer (o qualsiasi altro dispositivo) si rompe.

Non solo:  se anche i controller del disco rigido vengono attaccati dalla Killer USB, i dati contenuti nel dispositivo potrebbero essere danneggiati per sempre. Evitare il disastro è davvero difficile e chi ci ha provato riferisce di aver separato l’ingresso USB dalla scheda madre.

La mitica chiavetta arriva da Hong Kong dove viene venduta a 50 euro e utilizzata come modulo di test per le società che si occupano di sicurezza degli hardware. La Killer USB ha avuto così tanto successo che le scorte, una volta messe online, registrano immediatamente sold out. Merito forse della sua efficacia garantita e della sua fama di “chiavetta spietata”. Basti pensare che negli ultimi test eseguiti l’USB è riuscita a danneggiare i dispositivi con cui è entrata in contatto nel 95 per cento dei casi. L’unico che è riuscito a resistergli sembra sia stato il MacBook, protetto dagli impulsi ad alta tensione. Per ora però nessuno ha voluto provarci sul serio.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti