Come evitare che il gatto rovini i mobili

Il gatto affila le unghie non per dispetto, ma per bisogno: ecco come assecondarlo salvando anche l'arredamento di casa

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Chiunque viva con un gatto sa di cosa stiamo parlando: i nostri amici felini amano farsi le unghie, ne hanno bisogno, e non disegnano di farlo sui nostri mobili, dimostrando in particolar modo di apprezzare i divani.

Un gatto che vive all’aria aperta o ha a disposizione un giardino sicuramente preferirà la corteccia di un albero, ma se l’animale passa la maggior parte del tempo in casa gioco forza dovrà trovare un modo per soddisfare questo suo bisogno. Dobbiamo tenere a mente infatti che il gatto non graffia i nostri mobili per “cattiveria”, ma perchè ha un bisogno istintivo di affilare le sue unghie per diversi motivi: per accorciarle, per rimuovere lo strato di cellule morte, per sgranchirsi i muscoli e per rilasciare feromoni, una sorta di firma olfattiva che renda noto a tutti che quella è casa sua (compra un gatto online, poi scopre che è una tigre di Sumatra… leggi qui la storia)

Sta a noi quindi fare in modo che il gatto possa soddisfare questo bisogno senza deturpare i mobili di casa nostra: la cosa più semplice da fare è procurargli un tiragraffi, ma anche più di uno a seconda di quanto è grande la casa, in modo che possa sfogarsi su di esso.

Il problema che spesso si verifica è che i gatti, nonostante la presenza di bellissimi tiragraffi in casa, continuano a farsi le unghie sui mobili come nulla fosse: questo accade anche quando compriamo loro una morbidissima cuccia o un nuovo giocattolo, succede spesso che ci snobbino e continuino a giocare con un filo di lana o a dormire nella scatola di cartone.

In questo caso specifico, molto del successo del tiragraffi dipenderà da dove verrà posizionato: non può stare nascosto in una stanza o accanto alla sua ciotola o lettiera, ma dovrà trovarsi nelle vicinanze del luogo da lui scelto per affilare le unghie. Se il vostro gatto è un osso duro, potete provare anche a ricoprire la superficie da lui preferita con strisce di nastro adesivo, magari di carta o del tipo da pacchi: a quel punto, vedendo che la sua “vittima” favorita non gli dà più soddisfazione, potrebbe ripiegare sul vicino e utile tiragraffi.

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti