Come servire il caffè a casa? Cosa dice il galateo

In cucina o in salotto, direttamente in tazza o dalla caffettiera? Ecco le regole da rispettare per servire il caffè a casa secondo il galateo.

7 Settembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Siete amanti del bon ton e delle regole di comportamento? Non potete allora ignorare quanto previsto dal galateo su come servire il caffè a casa. Anche questo semplice momento conviviale tra amici o parenti all’interno delle mura domestiche, segue un preciso rituale. E chi è attento alle buone maniere non può esimersi dal rispettarlo.

Partiamo subito col dire che il caffè (che potrebbe scomparire nel 2050!), contrariamente a quanto si potrebbe credere, non si beve a tavola, neanche dopo i pasti, ma in salotto. Dopo aver mangiato, dunque, i nostri ospiti vanno fatti accomodare sul divano dove il padrone di casa servirà il caffè. Mai portare il vassoio con le tazzine già riempite di caffè: la tradizionale bevanda calda di fine pasto deve arrivare ancora nella caffettiera. Questa regola serve a mantenere il caffè ben caldo quando viene servito. Se al posto della classica moka (ecco come pulirla con il sale) utilizzate le macchinette a cialde o a capsule, dovrete servire un ospite alla volta.

È importante sapere che la tazzina va posizionata davanti al nostro ospite, con il manico a destra, mentre sul piattino, sempre a destra, sarà posizionato il cucchiaino. Ricordate, inoltre, che è compito del padrone di casa versare il caffè nella tazzina, che non deve essere riempita per più dei due terzi. È buona norma chiedere ai nostri ospiti se gradiscono l’aggiunta di zucchero, latte o panna, e assicurarsi che l’ottengano, ma mai premurarsi di mescolare il caffè altrui. Quando tutti hanno terminato di bere il caffè, tocca ovviamente al padrone di casa sparecchiare e riporre tutto in cucina, servendo eventualmente liquori e cioccolatini.

Una volta imparato come servire il caffè a casa (qui un trucchetto per prepararlo in modo perfetto), per evitare brutte figure, è opportuno conoscere anche le regole su come berlo correttamente. Ricordatevi che anche se non l’avete zuccherato, il caffè va mescolato, muovendo il cucchiaino dall’alto verso il basso, con movimenti lenti e delicati, senza mai facendo ruotare la tazzina. Poi, sappiate che è il caffè che deve arrivare alle labbra e non viceversa: evitate di abbassare la testa sulla tazzina o al contrario di ruotarla indietro per assicurarvi l’ultima goccia. Infine, che non vi venga in mente di emettere strani rumori mentre sorseggiate il caffè o di leccare il cucchiaino: un orrore da evitare quasi quanto il mignolo alzato!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti