Cose che non si possono dire a un colloquio o all'ufficio del personale

Ecco alcune piccole ma importanti cose da non dire ai dipendenti dell'ufficio del personale della vostra azienda

Quando ci si approccia a un colloquio di lavoro in una nuova azienda si sa che bisogna essere cauti se si vuole avere una possibilità di ottenere l’incarico. Si avrà subito a che fare con il personale aziendale delle risorse umane, che si occupa appunto di trovare nuovi impiegati e gestire la vita dei dipendenti dell’azienda in modo che si trovino in un ambiente lavorativo piacevole. Così saranno più positivi e felici e di conseguenza più produttivi.

Anche quando si è stati assunti quindi bisognerà avere spesso a che fare con le risorse umane. Se si ha bisogno di qualcosa, o si deve riportare un problema, loro sono quelli che hanno il potere di far qualcosa. Proprio per questa importanza bisogna stare attenti quando si tratta con loro. Non bisogna arrabbiarsi, insultarli, mancargli di rispetto in alcun modo perché potrebbero rendere la vostra vita lavorativa solo più difficile.

Le risorse umane

Quando ci si approccia all’ufficio del personale bisogna farlo con molta professionalità. In questo modo si verrà visti come buoni impiegati e importanti risorse per l’azienda. In ogni caso ci sono delle cose che i dipendenti delle risorse umane odiano sentirsi dire. Anche se magari a volte sono accuse veritiere il consiglio è quello di evitare certe affermazioni per tutelare il proprio lavoro.

Spesso lo staff delle risorse umane non ha in realtà una preparazione specifica, ma proviene da altri campi lavorativi. Non sono quindi preparati per fare al meglio il loro lavoro risultando di conseguenza un po’ incompetenti. Anche se questi dipendenti risultano maleducati, intrattabili e senza esperienza non bisogna accanirsi su di loro facendoglielo notare in maniera diretta.

Cosa non dire

Un’altra accusa da evitare accuratamente è quella di disonestà. A volte capita che le risorse umane non riescano a gestire una situazione come vorrebbero. Di conseguenza si vedono costretti a mentire per coprire la situazione disastrosa e evitare di fare infuriare gli impiegati. Da evitare è anche accusarli di avere in mente solo gli interessi dell’azienda e non quelli degli impiegati in primis, come dovrebbero.

L’accusa più pesante che si può rivolgere all’ufficio del personale è però quella di fare favoritismi. Dirgli di non essere oggettivi e giusti nel gestire una situazione, rischia di far sembrare l’impiegato un bambino capriccioso. L’ultima cosa da non dirgli è di essere troppo invischiati nelle politiche dell’ufficio per fare al meglio il proprio lavoro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti