Cos'è la basic economy o "terza classe" ?

Con la tariffa basic economy viaggiare in aereo diventerà più economico, ma anche molto più scomodo. Vediamo di cosa si tratta nello specifico

Fonte: Graphicstock

Da anni ormai prenotare il biglietto aereo comporta a priori una scelta fondamentale: compagnie di bandiera o low cost, biglietto in classe business o economy. Una differenza di prezzo che naturalmente si rispecchia in una differenza anche sostanziale di servizi disponibili per il passeggero: dai sedili più stretti all’imbarco posticipato, al cibo più scadente durante i voli più lunghi.

Ora però la differenza tra chi può permettersi di volare con ogni comfort e chi, invece, sceglie viaggi più spartani sembra destinata ad ampliarsi, da quando alcune compagnie aeree hanno creato la tariffa basic economy. Vediamo di cosa si tratta e quali novità comporta.

Basic economy: la nuova tariffa per viaggiare spartani

La buona notizia è che i prezzi di questi biglietti basic economy saranno stracciati, anche la metà di un comune biglietto in classe economy, ma i servizi per i passeggeri che sceglieranno questa nuova tariffa basic saranno ridotti al minimo.

I possessori di un biglietto basic economy verranno imbarcati per ultimi e senza alcuna possibilità di poter scegliere il posto in aereo, quindi anche senza la certezza di viaggiare vicino ai propri compagni di viaggio. Le limitazioni riguardano anche il posto a sedere e il bagaglio: il sedile sarà più piccolo e scomodo degli altri e lo spazio al di sotto di esso sarà l’unico spazio a disposizione in cui collocare il bagaglio, che dovrà quindi essere piccolo e ridotto al minimo indispensabile. La cappelliera normalmente disponibile per riporre i bagagli a mano sarà, infatti, off limits per tutti i possessori di un biglietto basic economy.

Con costi così bassi anche cibo e bevande saranno esclusi e a pagamento. Il biglietto basic, inoltre, non prevede possibilità di upgrade, di rimborso o di modifica. Tutte queste limitazioni sono valsi alla tariffa basic il titolo di “terza classe” dei voli aerei.

Basic economy per la lotta alle compagnie low cost

Delta Air Lines, compagnia aerea americana, è stata la prima a introdurre questa nuova tariffa, seguita da altre due grandi compagnie USA, ovvero United e American Airlines. Al momento la basic economy è disponibile solo per i voli interni, ma il progetto è di estenderla anche ai viaggi internazionali.

Se è vero che le limitazioni non sono poche e che si dovrà rinunciare a molto sul piano della comodità, è anche vero che al momento i viaggiatori sembrano disposti a quasi tutto pur di trovare biglietti aerei a prezzi davvero convenienti. Lo dimostra il successo che negli ultimi anni hanno riscontrato le tante compagnie aeree low cost, a cui l’idea della basic class si ispira.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti