Dario Argento, dove rivedere in tv i capolavori del Maestro

Per gli 80 anni di Dario Argento, Infinity offre ai suoi utenti una selezione di titoli imperdibili tra i lavori del regista e sceneggiatore.

8 Settembre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Il cinema e la televisione si preparano a festeggiare Dario Argento, che il 7 settembre ha spento 80 candeline. Ottant’anni di cinema horror – magnificamente italiano – celebrati in tutto il mondo, visto che il regista gode indubbiamente di notorietà e stima anche al di fuori dei confini nazionali. Se avete intenzione di rivedere, o di scoprire, i capolavori del Maestro vi basti sapere che Infinity ha deciso di festeggiare gli 80 anni del regista e sceneggiatore con una selezione di titoli imperdibili assolutamente imperdibili. Sulla piattaforma troviamo, innanzi tutto, Profondo Rosso, considerato il capolavoro per eccellenza di Dario Argento. La pellicola è stata eletta dalla critica la migliore del regista e il must see tra tutti i suoi lavori. Uscito nel 1975, Profondo Rosso segue le vicende del pianista Marc, che è testimone dell’omicidio di Helga e vuole scoprire chi l’ha uccisa, ma le persone in grado di aiutarlo a risolvere il mistero vengono uccise una alla volta.

La Sindrome di Stendhal – sul sito Rotten Tomatoes – appare invece al settimo posto nella classifica delle migliori pellicole del regista: la trama vede la poliziotta Anna Manni rapita e stuprata dal serial killer al quale sta dando la caccia. Le conseguenze sulla sua personalità saranno devastanti. Il Fantasma dell’Opera, uscito nel 1997, è 17esimo nella lista del sito statunitense, ma va visto quantomeno per la colonna sonora curata da Ennio Morricone: tratto dall’omonimo romanzo di Gaston Leroux, nel film il fantasma dell’Opera si invaghisce della bella Christine ed esce dai sotterranei del teatro.

Sempre su Infinity troviamo poi Non ho sonno, in cui viene raccontata la storia del giovane Giacomo che, traumatizzato in tenera età dall’assassinio della madre, indaga su un serial killer che miete vittime seguendo un’inquietante filastrocca ed è aiutato dall’ex commissario Ulisse Moretti.

Ne Il Cartaio – interpretato da Stefania Rocca, Liam Cunningham e Claudio Santamaria – vengono narrate le vicende di un misterioso e spietato assassino che sfida le forze dell’ordine che gli danno la caccia. Il killer si firma Il Cartaio per la sua mania per il gioco delle carte. La selezione di Infinity si chiude infine con Trauma, in cui un giovane aiuta un’adolescente, interpretata da Asia Argento, fuggita da una clinica dopo aver assistito all’omicidio dei genitori, a trovare il killer prima che uccida di nuovo…

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti