Pechino Express, Asia Argento e la verità sull’incidente

Asia Argento è stata costretta a lasciare Pechino Express per un grave incidente al ginocchio che l’ha costretta all’immobilità.

23 Aprile 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: ANSA

Non si spengono i riflettori su Pechino Express, l’adventure game di Rai2 che ha chiuso i battenti con un record di telespettatori. Dopo gli ex concorrenti Naike Rivelli e Roberto Blasi e il fresco finalista Enzo Miccio, anche un altro vip torna a parlare dell’esperienza televisiva.

Si tratta di Asia Argento che nell’ultima edizione ha gareggiato con Vera Gemma nella coppia Le Figlie d’Arte. L’eclettica artista, proprio durante il gioco, è stata vittima di una brutta caduta che le ha infortunato il ginocchio costringendola poi a lasciare la competizione per rimanere immobile diverse settimane.

In una recente diretta con la compagna d’avventura Vera, la Argento ha rivelato alcuni retroscena che la riguardano proprio in relazione all’incidente. “Mi sono rotta il ginocchio, ma anche due dita. Nessuno mi credeva perché non piangevo”, ha spiegato l’attrice le cui parole sono state riprese anche da TvBlog.

E continua: “Non mi prendevano sul serio perché non frignavo, io il dolore lo so incamerare. Poi in ospedale hanno fatto una pantomima per beccare il mio dolore. Per fortuna non mi potevano riprendere ma a te ti (sic) hanno lasciata fuori per poter riprendere il tuo dolore.” Asia accusa dunque la produzione di aver superato certi limiti pur di portare a casa qualche scena in più.

Quindi, la Argento rincara la dose: “Lo voglio dire […] fatemi causa non me ne frega. Non mi pagano niente, mi hanno pagato il minimo garantito, ok? Quella sera siamo tornate e a me avevano fatto un gesso antidiluviano, un gesso sbagliato. Non vedevo una roba del genere dagli anni 80. Mi strizzava tutta la gamba e non stavo bene in quello stato.”

Infine, l’ultimo affondo: “Volevano fare una pantomima di noi felici. Ci hanno mandato le telecamere e ci hanno chiesto di brindare perché avevamo vinto il bonus; per me era un’agonia e ci hanno chiesto di parlar male degli altri concorrenti, di parlar male delle Top. Addirittura mi hanno chiesto di abbassare la gamba perché non si vedeva nell’inquadratura.” A questo punto ci chiediamo: chi sarà il prossimo a raccontare i suoi retroscena su Pechino Express?

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti