Franco Battiato sta bene e sta lavorando a una nuova canzone

Franco Battiato ha aggiornato tutti i suoi fan sulle sue condizioni di salute attraverso una nota

Franco Battiato sta bene, dipinge, suona il pianoforte e lavora a nuova musica. Dopo tante voci su una sua presunta grave malattia, l’artista ha voluto aggiornare personalmente tutti i suoi fan sulle sue condizioni di salute.

Il cantante, che oggi sabato 23 marzo 2019 compie 74 anni, è tornato a parlare dopo diversi mesi attraverso una nota, riportata dall”Ansa’: «A chi mi chiede della mia salute dico che il peggio è passato. Ora va molto meglio, sono tornato a mio agio con la pittura e talvolta mi siedo al pianoforte. Oggi sto lavorando ad un brano nuovo».

Per celebrare il ventesimo anniversario di “Fleurs – Esempi Affini di Scritture e Simili“, pubblicato nel 1999, l’etichetta discografica Universal ha deciso di pubblicare per la prima volta un’edizione limitata e numerata in vinile. “Fleurs”, ventesimo disco in studio dell’artista, è un concept album i cui i brani sono collegati da un filo comune, cioè l’affinità di scrittura richiamata dall’autore anche nel sottotitolo del progetto. Battiato, per l’occasione, ha anche disegnato la copertina.

“Fleurs – Esempi Affini di Scritture e Simili” include al suo interno una raccolta di cover di brani di autori prevalentemente italiani e francesi, oltre a due inediti a firma di Manlio Sgalambro e Franco Battiato (intitolati “Medievale” e “Invito al viaggio“).

Tra le varie cover presenti nel disco spiccano “La canzone dell’amore perduto” e “Amore che viene, amore che vai” di Fabrizio De André, “Ed io tra di voi” di Sergio Bardotti e Charles Aznavour, “La canzone dei vecchi amanti” di Jacques Brel, “Era de maggio” di Mario Pasquale Costa e Salvatore Di Giacomo e “Ruby Tuesday” di Mick Jagger e Keith Richards. Nel 2002 e nel 2008, Franco Battiato aveva pubblicato altre due raccolte di cover (più inediti) intitolate “Fleurs”.

Dopo che si erano rincorse le voci sul suo stato di salute, lo scorso 7 novembre, sulla pagina Facebook ufficiale di Franco Battiato era stata pubblicata una fotografia che ritraeva l’artista seduto su un divano, intento a leggere un quotidiano. Il post, molto apprezzato dai fan, aveva l’ironica didascalia: «Che c’è da guardare? Non avete mai visto un divano?». A quel messaggio era seguito un nuovo periodo di silenzio, interrotto solo nei giorni scorsi per alcune informazioni di servizio, come l’arrivo del nuovo sito dell’artista e la pubblicazione del vinile di “Fleurs”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti