0, 0, 0, 0, 1, 1, 0 trend

Chi è Gazzelle, il cantante in uscita con l'album Superbattito

Sta per uscire "Superbattito", l'album d'esordio di Gazzelle, il cantante misterioso di Roma

Fonte: Twitter

Il prossimo 3 marzo uscirà “Superbattito”, l’album d’esordio di Gazzelle, realizzato da Maciste Dischi, prodotto da Igor Pardini presso Il Cubo Rosso Recording di Roma, grazie alla supervisione artistica di Leo Pari.

Il disco segna l’entrata in scena di un artista enigmatico, di cui si sa poco o niente. Gazzelle infatti non ama svelare troppo di sé, tutto ciò che si sa è che è di Roma e poco altro. Il comunicato stampa che accompagna “Quella Te” recita: “Gazzelle è di Roma. Occhiali da sole, occhiaie da solo. Zenzero e zucchero filato. Amori squarciati a metà, con la felpa sporca della sera prima. Sexy pop”.

Se parlando si sé non è troppo loquace, Gazzelle si svela di più quando si tratta di musica. “È un disco a cui abbiamo lavorato molto – ha raccontato -, un disco che ascoltandolo tutto d’un fiato credo abbia un senso, che però ancora mi sfugge… per fortuna”.

Il disco è stato anticipato da “Zucchero filato”, che Gazzelle ha presentato ai suoi fan in modo molto particolare: “A volte mi gira la testa se penso a gli anni che passano – ha svelato -, a tutte le volte che ci siamo rincorsi sotto ai lampioni. Quando eravamo pieni di noi, gli uni degli altri, l’ uno dell altro. Te lo ricordi?”.

L’album “Superbattito” contiene otto tracce inedite (1. Non sei tu 2. Quella te 3. Zucchero filato 4. Meltinpot 5. Balena 6. Démodé 7. Nmrpm 8. Greta) ed è l’esordio di Gazzelle. “Non mi sono mai messo lì a scrivere, di solito mi viene in mente una melodia – ha rivelato -, un ritornello o anche solo qualcosa. La maggior parte delle canzoni che ho scritto sono nate mentre ero in motorino. La canticchio il più possibile per non scordarla finché non arrivo a casa e mi metto di corsa alla tastiera, e la scrivo”.

“Superbattito è un disco che ho scritto di getto nel giro di pochi mesi, poco più di un anno fa – ha rivelato parlando del suo ultimo lavoro -. Parla di storie infinite, di luci lontane. Momenti minuscoli lasciati da qualche parte in fondo alla sera. Amori messi al sicuro per non farli appassire. Questo è un disco che un po’ mi mette a nudo e che un po’ mi copre. Tipo una coperta corta. Tipo quando abbraccio il mio cane”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti