In Italia Goku batte tutti, anche gli Oscar

In Italia, Dragon Ball Super: Broly batte al cinema i film protagonisti degli Oscar 2019

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

In Italia, basta un'”onda energetica” per mandare ko i colossal americani protagonisti agli Oscar 2019.

Nelle scorse ore sono stati diffusi i dati degli incassi nelle sale cinematografiche italiane nella settimana tra il 25 febbraio e il 3 marzo, cioè quella successiva alla 91^ edizione degli Oscar andata in scena al Dolby Theatre di Los Angeles nella notte italiana di domenica 24 febbraio.

In questi casi, solitamente, a guardare tutti dall’alto in basso in questa speciale classifica è il film che si è aggiudicato la prestigiosa statuetta di “Miglior film” oppure, in alternativa, uno dei più nominati agli Oscar. Quest’anno, però, in Italia, non è andata affatto così. “Green Book“, che ha vinto il Premio Oscar 2019 come “Miglior film”, deve infatti accontentarsi solo del secondo posto.

Alla prima posizione della classifica degli incassi nel nostro Paese non troviamo un film italiano con qualche attore famoso, bensì (sorpresa tra le sorprese) una produzione giapponese: si tratta di “Dragon Ball Super: Broly“, primo film cinematografico basato sulla serie televisiva anime “Dragon Ball Super”, per il quale Akira Toriyama (il “padre” di “Dragon Ball”) ha collaborato al character design e curato la sceneggiatura.

Il film d’animazione giapponese, diretto da  Tatsuya Nagamine, prodotto dalla Toei Animation e distribuito dalla 20th Century Fox, è incentrato sul personaggio di Broly, al centro di un reboot completo non collegato ai precedenti film del franchise come “Il Super Saiyan della leggenda“, “Sfida alla leggenda” e “L’irriducibile bio-combattente“. Tra i protagonisti del film, però, ci sono anche i personaggi (popolarissimi in Italia fin dagli anni Novanta) di Goku e Vegeta.

“Dragon Ball Super: Broly” ha fatto registrare 233.058 presenze nei cinema italiani, incassando oltre 1,6 milioni di euro nella settimana tra il 25 febbraio e il 3 marzo. Il secondo classificato, “Green Book”, con Mahershala Ali e Viggo Mortensen, è stato visto in Italia da 230.119 persone, per un incasso pari a poco più di 1,45 milioni di euro.

Sul gradino più basso del podio, poi, troviamo il primo film di produzione italiana: si tratta di “10 giorni senza mamma“, il film diretto da Alessandro Genovesi, con protagonisti gli attori Fabio De Luigi e Valentina Lodovini (115.407 presenze e 714.648 euro d’incasso).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti