Il Collegio, addio agli anni '60, svelata la nuova ambientazione

Il reality di Rai2 è giunto alla sua quarta edizione ed è sempre più amato dal pubblico: ecco dove verrà catapultata la classe del prossimo autunno

Il Collegio lascia gli anni ’60 per approdare nei favolosi Eighties: parliamo del reality show di Rai2, giunto alla sua quarta edizione e molto amato dal pubblico, tanto che i protagonisti (soprattutto quelli dell’ultima stagione) sono diventati vere e proprie piccole star sul web (anche il fenomeno social del momento, Denis Dosio, ha a che fare con Il Collegio)

Il format (inglese) è semplice ma d’impatto: un gruppo di adolescenti vive una sorta di viaggio nel tempo, trascorrendo quattro settimane in un collegio in un’epoca diversa da quella di appartenenza. I protagonisti devono quindi misurarsi con usi, costumi ed abitudini del tutto diverse da quelle che conoscono e soprattutto spogliarsi delle loro comodità e dei gadget tecnologici a cui sono abituati. Nel frattempo c’è la scuola, con lezioni ed esami da superare per arrivare al diploma finale.

Per tre edizioni, gli alunni de Il Collegio si sono misurati con gli anni ’60: hanno indossato le divise dell’epoca, si sono tagliati i capelli ed hanno provato sulla loro pelle un modello disciplinare molto diverso da quello che vivono nella vita reale.

La prossima edizione, prevista per l’autunno, trasporterà i ragazzi negli anni ’80: una scelta particolare, che porta al centro della scena un decennio molto amato da chi lo ha vissuto, che va di gran moda in tv fra serialità e intrattenimento, temporalmente abbastanza vicino ma culturalmente lontanissimo. Non c’era la tecnologia di oggi, nè smartphone o social network, e la mentalità dei ragazzi era molto differente.

Vedremo quindi come se la caverà la nuova classe de Il Collegio: ai casting c’è stato un vero e proprio boom di aspiranti studenti, ma anche di professori. Quelli che appaiono nel reality di Rai2 sono infatti insegnanti veri e non  attori, con alle spalle anni di esperienza: quest’anno si sono presentati in 363 per ampliare il corpo docenti della prossima edizione. Tra loro, anche un professore di informatica.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti