Jeff Mills è il primo dj al mondo a suonare nello spazio

Jeff Mills sarà il primo dj a suonare nello spazio. Il musicista di Detroit arriverà fra le stelle grazie a Elon Musk

Jeff Mills sarà il primo dj al mondo a suonare nello spazio grazie all’aiuto di Elon Musk, fondatore della Tesla e patron del progetto Space X.

Solo qualche mese fa l’imprenditore miliardario ha inviato nello spazio una Tesla Roadster, lasciando il mondo a bocca aperta e mettendo a tacere i Terrapiattisti, che continuano a sostenere che il nostro Pianeta sia piatto.

Ora Elon Musk ha deciso di spostare la sua attenzione su Jeff Mills, che già in passato ha collaborato con la Nasa e che presto sarà fra le stelle per suonare la sua musica. Il musicista di Detroit utilizzerà tre giradischi, tornando alle origini delle sue esibizioni.

“Un DJ che suona nello spazio è ovviamente il futuro – ha spiegato Jeff Mills -. Quindi volevo bilanciarlo con la tecnologia analogica nella sua forma più pura: tre Technics 1210 perfettamente calibrati.”

Il set si svolgerà a settembre di quest’anno e sarà trasmesso in streaming live in tutto il mondo. Mills passerà i prossimi mesi a selezionare i brani che suonerà nello spazio, realizzando un altro passo importante nella sua già strabiliante carriera.

“Jeff voleva portare con sé un’intera orchestra – ha spiegato a “MixMag” una fonte vicina all’artista -. Ma il suo fagotto preferito sarebbe scoppiato sotto la pressione di gravità zero, quindi ha deciso di utilizzare solo il vinile.”

Mills, proprio come è accaduto in passato, arriverà nello spazio grazie al razzo Falcon Heavy Heavy MKII appositamente realizzato, che decollerà dal Kennedy Space Center in Florida.

La performance verrà trasmessa tramite un impianto Funktion-One situato vicino alla zona di decollo. “So che c’è un DJ chiamato Intergalactic Gary che sarebbe anche adatto – ha spiegato Elon Musk -, ma uno dei miei primi amici mi ha inserito negli show della NTS associati alla NAS che Jeff ha ospitato e io sapeva che sarebbe stato perfetto per il lavoro”.

“Dopo aver esaminato il suo catalogo passato – ha detto – e aver scoperto che ha un album chiamato ‘One Man Spaceship’, non ho avuto alcun dubbio nella mia mente di aver scelto il selezionatore giusto.”

La performance durerà circa 12 ore nello spazio e Jeff Mills tornerà sulla Terra dopo 18 mesi fra le stelle. “Me ne andrò per un po’ – ha raccontato -, e ho deciso di cancellare tutti i miei prossimi festival set. Ho qualche asso nella manica”.

Jeff Mills

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti