0, 0, 0, 1, 0, 2, 0 trend

Affari a picco: il re del condom ripiega sui guanti di plastica

La più grande azienda produttrice di preservativi al mondo è in crisi: per evitare il fallimento ha cominciato a produrre guanti di gomma

12 Gennaio 2022
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: 123RF

La Karex, un’azienda malese che possiede la più grande fabbrica al mondo di profilattici, ha subito una grossa battuta d’arresto per via dell’emergenza pandemica legata al Covid-19, ai lockdown e a tutte le restrizioni imposte dai vari governi. Avere meno contatti sociali ha ridotto notevolmente le possibilità di socializzare, abbattendo gli incontri con persone nuove e, soprattutto, i rapporti sessuali occasionali. Va da sé che per l’azienda che produce un profilattico su 5 di quelli che si trovano in commercio in tutto il mondo (detiene una quota del 20% del mercato globale, per un totale di ben 5.5 miliardi di condom prodotti all’anno), il volume di affari si sia notevolmente ridotto. Anzi, si può chiaramente affermare che il fatturato sia andato a picco.

A partire dal 2022, infatti, l’azienda ha registrato un calo dell’utilizzo dei condom pari al 40% in tutto il mondo (la Karex esporta anche nel mondo occidentale, soprattutto negli Stati Uniti e nel Regno Unito). La ragione non è soltanto dovuta alle mancate occasioni di socialità, ai lockdown e al distanziamento sociale, ma anche al fatto che molti governi hanno concentrato i loro sforzi nella lotta contro il Covid, cessando di colpo le vaste campagne di prevenzione delle malattie veneree accompagnate dalla distribuzione di massa dei preservativi. Si pensi ad esempio al continente africano, che ha visto interrompersi di colpo gran parte dei programmi contro l’HIV, smettendo di acquistare profilattici da distribuire alla popolazione locale.

Il dramma di una riduzione tanto massiccia del volume di affari ha portato la Karex sull’orlo del fallimento, al punto che l’azienda ha dovuto reinventarsi, cominciando la produzione di altri prodotti in lattice. Dai profilattici ai guanti di gomma quindi, con due nuove linee di produzione pronte a metterne sul mercato più di 500 milioni di unità all’anno. In attesa che il mercato dei condom torni ad essere florido come un tempo, riusciranno in guanti in lattice a salvare l’azienda?

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti