Che tipo di guanti scegliere per viaggiare in moto?

Abbiamo acquistato una moto e vorremmo provvedere all'abbigliamento adeguato? I guanti rappresentano un accessorio da non sottovalutare. Vediamo quali modelli scegliere

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

I guanti sono un dettaglio non certo marginale quando si decide di possedere una moto. Sul mercato ve ne sono numerosi e di tutti i tipi. E’ da sottolineare, che pure quelli che possiedono notevoli caratteristiche, o che appartengono ad una nota firma, possono comunque trovarsi ad un buon prezzo. Si va da guanti studiati proprio per affrontare la stagione invernale a quelli più specifici realizzati per la stagione estiva; ed ancora da guanti con le protezioni da cross a quelli per la semplice passeggiata in moto. I guanti devono, essere resistenti e calzare a pennello.

Di seguito, allora, vi suggeriamo una serie di guanti da tenere in notevole considerazione. I guantiDigger”, ad esempio, hanno una perfetta aderenza sulle maniglie, oltre a possedere fondamentali elementi di protezione sul dorso della mano. Il materiale dei “Digger” è formato dal 42% di pelle sintetica, dal 35% di Nylon, dal 15% di TPR e dall’ 8% di poliestere.

Se la vostra ricerca va focalizzandosi in particolare modo su guanti di tipo impermiabile, vi consigliamo in questo caso quelli conosciuti come “Dainese Plaza D-Dry”. Questo tipo di guanti è, appunto, impermeabile e mantiene le vostre mani davvero calde. Il modello è realizzato con membrana D-Dry® e da inserti wind-block. Un’altra caratteristica di certo da non sottovalutare è che il “Dainese Plaza D-Dry” è stato concepito per utilizzare senza problemi lo smartphone, non dovendo così, in alcun modo, togliere il guanto.

Se desiderate, invece, indossare un paio di guanti un po’ meno sofisticati e sicuramente più leggeri, tenete presente l’ “Hs-Citt Tech”. Questo modello è prodotto dalla casa “Klan”. Di che cosa si tratta? Di un tipo di guanto definito “sbarazzino”, con ingombro ridotto. L’ “Hs-Citt Tech” si rivela il guanto ideale per girare in moto tranquillamente per le strade della città.

La casa “Alpinestars” ha prodotto i guanti “Techstar 12”: anche questo modello è altamente resistente e leggero, dotato di ottimo comfort. In più è dotato di una maglia “ben ventilata”. La sua forma è “pre-curvata”. Vi sono rinforzi anche sulla parte del pollice. Per guanti da moto cross belli, pratici ed anche originali, date, invece, un’attenta occhiata alla ricca linea che propone “O’Neal”. Nello specifico vi proponiamo i guanti “Ryder”. I materiali utilizzati sono molto durevoli nel tempo. Tutti i rinforzi sono in pelle sintetica; non mancano pannelli in gomma.

Per quanto riguarda la flessibilità e l’aderenza del guanto “Ryder”, c’è da dire, che sono entrambe perfette. Un’altra cosa da sottolineare è che il colore dei guanti non va via lavaggio dopo lavaggio, come spesso può capitare. Il materiale esterno del “Ryder” è, invece, composto al 100% da poliestere. Il costo si aggira intorno ai 35 euro.

Se dovete acquistare guanti per la moto, non per voi, ma da fare indossare al vostro bambino, vi segnaliamo, allora, il modello “Thor Spectrum” di colore nero, realizzato in tessuto mesh, con palmo e dita ben rinforzate in vista di una maggiore sicurezza. La traspirabilità di questo guanto è davvero ottima. Vi è anche una buona scelta per le diverse taglie. Il prezzo dei guanti “Thor Spectrum” si aggira intorno ai 24 euro.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti