Lavi i piatti in lavastoviglie? Da oggi potresti cambiare idea

Forse non sai quanti e quali benefici possiamo trarre ogni giorno dal lavare i piatti a mano piuttosto che in lavastoviglie: ecco cos’è stato scoperto

Lavare i piatti in lavastoviglie è certamente più comodo e veloce che fare la stessa azione a mano, utilizzando più tempo, più sapone e anche più acqua, tuttavia non comporta benefici psico-fisici, come è stato dimostrato da uno studio su un campione di 51 partecipanti condotto dalla Florida State University e pubblicato sulla rivista specializzata “Mindfulness”.

L’obiettivo della ricerca è stato dimostrare che lavare i piatti a mano abbassa i livelli di stress e favorisce addirittura il pensiero creativo e l’ispirazione: i risultati sono stati in effetti piuttosto sorprendenti considerando che la maggioranza delle persone che si sono sottoposte a tale studio ha riscontrato un netto miglioramento del proprio benessere interiore, un atteggiamento meno nervoso rispetto a prima di insaponare le stoviglie e un aumento della percezione di sensazioni positive come l’ispirazione.

I 51 studenti hanno dovuto lavare 18 piatti per uno (occhio alle spugne, non sono affatto igieniche), poi ad una metà è stato detto di leggere un passo sull’importanza di tale esperienza, ai restanti invece le istruzioni e i consigli per pulire più efficacemente.

Al termine del test, i volontari che erano riusciti a lavare i piatti riflettendo sull’azione e meditando hanno ammesso di sentirsi meno stressati e più ricettivi: in particolare l’ispirazione è cresciuta del 25%, mentre i livelli di ansia sono scesi del 27%.

Merito della cosiddetta “meditazione mindfulness” che si basa sulla concentrazione delle proprie attenzioni al momento presente e su un approccio “mentalmente pieno” verso il mondo: questa filosofia di vita sta trovando ampio riscontro e mira a catturare il presente con lo scopo di viverlo pienamente dimenticando la frenesia con cui facciamo ogni azione abitualmente.

Lavare i piatti a mano è concedersi uno spunto di riflessione, un attimo per se stessi, è un’ottima occasione per assaporare le piccole cose… Un po’ come i danesi con l’hygge!

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti