Le spazzole dei capelli vanno pulite ogni settimana. Ecco perché

Parte fondamentale della vostra beauty routine deve essere la pulizia della spazzola per capelli: ecco perché e come procedere

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!
Fonte: Pixabay

Prendersi cura del proprio aspetto fisico è una filosofia di vita e uno dei momenti quotidiani della routine quotidiana di molte persone. Investire sul proprio aspetto fisico può comportare anche spese importanti, con trattamenti, sedute da estetista e parrucchiere e prodotti specifici.

Tutto ciò rischia però di essere vanificato da una disattenzione comune, un dettaglio a cui spesso non si presta la dovuta attenzione: la spazzola per capelli (o il pettine) può infatti trasformarsi in uno strumento a doppio taglio se non pulita regolarmente. Ecco in che modo!

Pulire la spazzola: un passaggio fondamentale della beauty routine

I cento colpi di spazzola sono ormai un diffuso modo di dire, ma non ne occorrono così tanti per essere in ordine. Quel che occorre davvero è seguire una beauty routine adatta e rispettare alcune regole importanti: tra questi la meno conosciuta e la più trascurata riguarda la regolare pulizia della spazzola.

Sulla spazzola si depositano ogni giorno ciocche di capelli e cellule morte della cute, da cui derivano batteri che rendono più sporchi i capelli anche appena lavati, vanificando in pochi momenti tutti i trattamenti fatti: la spazzola andrebbe regolarmente pulita e lavata ogni settimana.

Secondo la dottoressa Sejal Shah, dermatologa che contribuisce con la propria esperienza a RealSelf -una rivista per consumatori che offre consigli nell’ambito della cosmesi e della chirurgia estetica-, tutti questi residui che si depositano sulla spazzola sono un ottimo terreno per la proliferazione di batteri che possono causare anche infezioni alla cute.

Ad ogni spazzola le sue regole di pulizia

In genere ognuno sceglie il tipo di spazzola che ritiene più adatta: in commercio ve ne sono tantissime, di ogni colore e dimensione. La distinzione principale le suddivide in due grandi gruppi: quelle in plastica e quelle in legno, che richiedono di essere pulite in modo diverso.

Le spazzole di plastica possono essere lavate in acqua tiepida con un po’ di shampoo delicato, per poi essere sciacquate accuratamente e lasciate asciugare all’aria. Quelle di legno sono più delicate, in quanto un sapone aggressivo potrebbe danneggiare il rivestimento del legno: si può usare comunque un sapone delicato.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti