Lo YouTuber in prigione per aver provato a ‘far volare’ un cane

Mr Sharma, YouTuber da oltre due milioni di iscritti, è stato arrestato per aver cercato di far prendere il volo al suo cane. La storia.

29 Maggio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

I suoi quattro milioni di fan su YouTube non hanno potuto evitare a Mr Sharma di finire dritto dritto nelle prigioni indiane.  Lo YouTuber trentaduenne, infatti, è stato arrestato dalla polizia della sua città per quella che suona come una bravata insensata e potenzialmente pericolosa più che come un’impresa da galera.

A far finire dietro le sbarre la star sono bastati alcuni palloncini gonfiati a elio ai quali  ‘il genio’ ha legato il suo cane Dollar nel tentativo di farlo volare. Il motivo? Ignoto, o forse l’idea di inventarsi un nuovo post acchiappa-like… Perché, ovviamente, l’azione stata doverosamente documentata a mezzo video e nella clip si vede chiaramente il povero cane appeso. Gaurav Sharma, sul tettuccio di un’auto, ha fissato l’animale al filo e lo ha quindi lasciato andare.

Per fortuna il volo è durato solo qualche secondo, il tempo di raggiungere il secondo piano del palazzo più vicino. Lì, il cagnolino è stato recuperato prima che potesse sollevarsi oltre. A propria discolpa Mr Sharma ha dichiarato di essersi attenuto a tutte le norme di sicurezza del caso ma ciò non è bastato.

Il video, intercettato, è stato rimosso dal canale anche a seguito della sollevazione generale degli utenti che non hanno per niente apprezzato il gesto. Le scuse e l’avvertimento a non imitare le sue azioni hanno solo fatto indignare ancora di più così come l’aver dichiarato di essersi ‘ispirato’ ad altri YouTuber.

Sharma ha anche specificato di essere amante di cani e di animali domestici, per i quali nutre profondo rispetto. Tuttavia, non crediamo il povero Dollar la pensi esattamente allo stesso modo. L’intervento delle forze dell’ordine, infine, ha chiuso (per ora) la triste vicenda. La polizia, infatti, è intervenuta a seguito della denuncia sporta contro Mr Sharma da People for Animals (PFA), organizzazione che si occupa di tutelare il benessere degli animali.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti