Se Mahmood non va all'Eurovision...

Il vincitore del Festival di Sanremo 2019 Mahmood non andrà all'Eurovision Song Contest? Ecco cosa sta succedendo

Mahmood è il vincitore del Festival di Sanremo 2019 e, se non siete vissuti su un altro pianeta negli ultimi due giorni, questo dovreste già saperlo.

Quel che forse non saprete è che il cantante di “Soldi” (il brano vincitore al Teatro Ariston) potrebbe non prendere parte all’Eurovision Song Contest, festival internazionale al quale tradizionalmente, in rappresentanza dell’Italia, partecipa proprio il trionfatore (o la trionfatrice) di Sanremo.

Ma come stanno davvero le cose? È bene precisarlo: al momento, Mahmood non si è esposto in maniera definitiva sul tema e, tanto meno, ha dichiarato in via ufficiale che non prenderà parte all’ESC 2019, che si svolgerà in Israele (a Tel Aviv) il 14, il 16 e il 18 maggio.

Il tam-tam mediatico, però, soprattutto su Twitter, è già partito. In alcune dichiarazioni pubbliche rilasciate nelle scorse ore, lo stesso Mahmood (che “a caldo” aveva accettato l’investitura) è rimasto vago sulla sua partecipazione al festival internazionale. A “La Stampa”, ha dichiarato: «L’Eurovision Song Contest? Non lo so, dobbiamo capire meglio… Abbiamo visto quanto lavoro comporta e ci vogliamo pensare bene».

Sui social network, in queste ore, tutti si domandano cosa succederebbe se il vincitore del Festival di Sanremo Mahmood non dovesse andare all’Eurovision Song Contest 2019. C’è un precedente “fresco”: nel 2016 a vincere Sanremo furono gli Stadio con la canzone “Un giorno mi dirai”, ma all’Eurovision Song Contest andò Francesca Michielin, seconda all’Ariston con “Nessun grado di separazione”.

Ora, invece, chi potrebbe prendere il posto di Mahmood in caso di forfait? Tra le ipotesi emerse sul web spicca il secondo classificato di quest’anno al Teatro Ariston: sì, proprio quell’Ultimo che, nella conferenza stampa post finale, si è reso protagonista di un’accesa polemica con i giornalisti che, a suo dire, gliel’avrebbero «tirata».

Ultimo, considerato il grande favorito per la vittoria a Sanremo alla vigilia,  ha anche disertato la partecipazione di rito a “Domenica In” all’indomani della finale del festival. Attraverso i social network, poi, il cantante romano è tornato sulla questione per polemizzare col meccanismo di voto a Sanremo, che unisce televoto, giornalisti e giuria di “qualità”.

Ultimo, però, non è l’unica alternativa possibile. Su Twitter, infatti, c’è chi ipotizza che a rappresentare l’Italia possa essere nuovamente Il Volo. Il trio, che si è classificato terzo quest’anno all’Ariston, raggiunse il terzo posto anche all’ESC 2015 con la canzone “Grande amore” (allora vincitrice di Sanremo). Più che un’ipotesi, questa, è un “timore” su Twitter: nonostante il buon piazzamento del 2015, la soluzione non sembra infatti incontrare il favore degli utenti.

Sul social network, invece, c’è una fetta importante di utenti che richiede a gran voce che sia Achille Lauro a salire sul palco di Tel Aviv con la sua “Rolls Royce“. La canzone si è classificata nona a Sanremo 2019, ma è stata la grande protagonista delle cronache in questi giorni di Festival. Divertimento e follia (e polemiche?) sarebbero assicurati.

Il dibattito resta apertissimo su Twitter. Tra i nomi emersi sul web in ottica Eurovision Song Contest 2019, è spuntata anche Loredana Bertè, rimasta fuori dal podio all’Ariston tra le proteste generali del pubblico. Che sia la partecipazione all’ESC 2019 la giusta “ricompensa”? Via al televoto. Anzi, no!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti