Melograno, 3 modi per aprirlo facilmente

Il melograno è buono da mangiare, ha un succo delizioso ma è davvero difficile da sbucciare e servire: ecco tre modi per tagliarlo e portarlo a tavola

14 Ottobre 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Ogni stagione ha i suoi frutti e in autunno, tra quelli più diffusi, c’è anche il melograno. Un alimento ricco di proprietà nutrizionali, che spesso però non viene portato in tavola perché (come i fichi d’indiatroppo difficile da sbucciare. E invece, si perde l’occasione di gustare un frutto fresco e croccante, che fa bene all’umore alla salute. Se la calotta dura e numerosi chicchi coperti dalla membrana bianca possono indurre a desistere nel cimentarsi nell’operazione, sappiate che esistono almeno tre modi per aprire facilmente un melograno. A consigliarli sul suo seguitissimo blog, mostrando come procedere, è la food blogger più famosa d’Italia, Benedetta Rossi, che ha sempre una soluzione per tutto!

Il primo procedimento è davvero semplice e molto pratico perché consente di servire il melograno direttamente in chicchi. Come prima cosa va tagliata la calotta superiore in corrispondenza del fiore. Poi, bisogna eseguire delle decise ma non troppo profonde incisioni sulla buccia in senso verticale, come se si volessero ottenere degli spicchi. Tenendo con una mano il melograno dalla parte in cui abbiamo eliminato parte della buccia, si inizia a dare dei colpi sulla calotta con un cucchiaio. Rimarrete stupiti: i chicchi del gustoso frutto scenderanno direttamente nel piatto.

Un altro modo semplice e veloce per portare il melograno a tavola è quello di tagliarlo a spicchi. Come primo passo, va eliminata sempre la calotta superiore. Poi si fanno delle incisioni in verticale in corrispondenza delle pellicine interne. Aiutandoci con le mani, si procede ad allargare gli spicchi, staccandoli l’uno dall’altro. Eliminate le membrane bianche, il melograno è pronto per essere servito e consumato.

Infine, davvero il metodo più semplice, apprezzato anche dai più piccoli: spremerlo per ottenerne il delizioso e salutare succo. In questo caso, basta tagliare il melograno in due e utilizzare lo spremiagrumi, proprio come fosse una classica arancia. Per eliminare eventuali residui di semi o pellicine, non resta che filtrare. Berlo ai primi freddi è un ottimo rimedio anti-influenzale!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti