Non congelare patate e riso: il motivo

Il freezer è una grande invenzione, ma alcuni cibi non vanno conservati lì

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Congelare, che grandissima invenzione. Cosa più comoda e pratica in cucina non esiste. E che goduria non dover cucinare ma semplicemente tirare fuori dal freezer qualcosa di già pronto che abbiamo surgelato in precedenza e prepararlo in pochi minuti senza sporcare decine di pentole e posate. Ci sono alimenti che però è meglio non conservare in freezer perché perdono sapore, consistenza o proprietà. (Il modo migliore e più corretto di scongelare il pane)

Sono soprattutto cibi ricchi d’acqua che una volta congelati perdono molte delle loro caratteristiche. Questo perché i cristalli di ghiaccio che si formano nel freezer una volta riportati a temperatura ambiente rompono le cellule di cui sono composti i cibi alterandone la struttura.

Ma quali sono nel dettaglio questi alimenti? Insalata e le altre verdure a foglia verde, ad esempio. Una volta congelate e scongelate perdono gran parte del loro sapore ma soprattutto della loro croccantezza e freschezza. Lo stesso accade con cetrioli e sedano.

Evitiamo di congelare le patate, sia crude che cotte. Una volta tirate fuori dal freezer risulterebbero troppo pastose e si perderebbe tutta la loro consistenza croccante. I pomodori quando vengono tolti dal freezer e riportati a temperatura ambiente risulterebbero troppo morbidi.

Di difficile congelamento è anche la frutta molto ricca d’acqua. No quindi ad ananas, melone e anguria nel freezer. Semaforo rosso anche per le salse, specie quelle in cui ci sono le uova, tipo la maionese.

Pasta e riso cotti diventano pessimi se congelati e poi tirati fuori per mangiarli. Discorso a parte per le lasagne che, grazie anche alla besciamella, una volta cotte al forno mantengono un ottimo sapore e consistenza.

Il fritto va consumato rigorosamente caldo, quindi non vi azzardate a mettere in freezer cibi fritti. Così come non bisogna conservare le uova crude, perché scoppierebbero. Quelle sode invece dopo essere state scongelate rimangono troppo gommose.

In freezer non vanno messi nemmeno latte, panna da montare – che risulta inutilizzabile a questo scopo e si può usare, a quel punto, solo per cucinare – e formaggi, soprattutto quelli stagionati.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti