Pamela Anderson conferma: "Amo Julian Assange"

Fra Pamela Anderson e Julia Assange è amore. A confermalo l'ex bagnina di Baywatch

Pamela Anderson e Julian Assange si amano. A confermarlo è stata l’ex bagnina di Baywatch che finalmente ha deciso di uscire allo scoperto, svelando la sua passione per il leader di Wikileaks. “Sì, amo Julian Assange e voglio combattere con lui la guerra per i diritti dell’uomo” ha confermato l’attrice e modella in un’intervista rilasciata a Vanity Fair.

Dopo settimane di indiscrezioni e di avvistamenti, la Anderson ha scelto di raccontare il suo amore per Assange. I due, a quanto pare, si sono conosciuti grazie a Vivienne Westwood, poi la Anderson ha iniziato a fare visita al giornalista, innamorandosi perdutamente di lui.

“Quando l’ho incontrato, a più riprese, nella sua minuscola stanza nell’ambasciata dell’Ecuador mi sono accorta che non erano solo i suoi principi a interessarmi – ha detto la biondissima attrice aggiungendo -. Oggi la nostra relazione è talmente straordinaria e complicata che non saprei descriverla”.

Attualmente Julian Assange vive nell’ambasciata dell’Ecuador a Londra, per evitare di essere estradato negli Stati Uniti dove sarebbe giudicato per spionaggio dopo aver divulgato nel 2010 250mila documenti diplomatici americani. Non solo, Assange è ricercato anche in Svezia, dove è accusato di stupro nei confronti di due donne. “Sono certa che Julian non abbia mai usato la violenza della quale è accusato – ha spiegato Pamela Anderson, difendendolo -. Non ci sono prove, a parte un preservativo rotto. È una montatura per estradarlo verso gli Stati Uniti, che vogliono distruggerlo. Per questo chiedo per lui asilo in Francia, come lo chiedo per tutti i rifugiati politici. Spero che Macron sarà deciso come Melenchon sulla questione dei rifugiati, che riguarda anche Assange – ha concluso la Anderson -. L’Onu ha dichiarato per due volte la sua situazione illegale e non è cambiato nulla. È già stato dichiarato innocente e quell’inchiesta era già stata chiusa nel 2010 per essere poi riaperta per motivi politici”.

Qualche giorno prima a parlare era stato lo stesso Assange. Il giornalista aveva elogiato Pamela Anderson, ma non aveva voluto aggiungere troppi dettagli riguardo la loro frequentazione. “Pamela mi piace, è una persona grandiosa, ma non intendo entrare nei dettagli privati – aveva detto -. È una persona molto attraente, con una personalità forte ed è molto sveglia. Negli ultimi due anni ha fatto più lei per farmi uscire da questa situazione che quattro premier australiani messi insieme”.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti