0, 0, 0, 1, 0, 0, 1 trend

Perdere 6 kg in un mese restando 20 minuti seduti a tavola

La velocità con cui mangiamo influenza la nostra linea: ecco perché in teoria riusciremmo a perdere fino a 6 kg in 30 giorni con pasti da 20 minuti

3 Maggio 2022

Il 2 maggio si è celebrata la Giornata mondiale della Lentezza: un inno ad ascoltare il nostro corpo, riappropriarci del nostro tempo, un invito ad assaporare tutto con la giusta attenzione. Sì, assaporare è proprio il giusto termine per riuscire in teoria a perdere fino a 6 kg al mese: basta iniziare da una sanissima abitudine, mangiare cioè in almeno 20 minuti.

D’altronde il famoso proverbio recita “Chi va piano, va sano e va lontano”: niente di più vero, anche secondo la scienza. Oramai è appurato da numerosi studi che il cervello arriva a sentirsi sazio trascorsi 20 minuti da quando iniziamo a consumare cibo: questo significa che più velocemente pranziamo, più calorie non necessarie ingurgitiamo e quindi ingrassiamo senza quasi rendercene conto.

LEGGI ANCHE:– Perde 28 kg mangiando “più del solito”: la dieta di una mamma

Le pause pranzo sono diventate sempre più striminzite, inoltre spesso mangiamo guardando il telefono o la televisione: questo atteggiamento è molto sbagliato poiché ci distrae dalla quantità di cibo che stiamo assumendo.

Mangiare in 20 minuti e masticare diverse volte ogni boccone prima di deglutire fa sì che arriviamo prima alla sensazione di pienezza e sazietà. Chiaramente per perdere 6 kg al mese è necessario, per forza di cose, seguire una dieta completa e bilanciata, ricca di tutti i macronutrienti ma con porzioni ridotte.

A ciò va aggiunto dell’esercizio fisico fatto in modo costante: soltanto così potremo arrivare agli obiettivi prefissati. Seguire diete alla moda che promettono miracoli in poche settimane non fa altro che aumentare la nostra frustrazione, minare l’autostima e allontanarci dai target che vogliamo raggiungere.

Mangiare lentamente in almeno 20 minuti, inoltre, ha benefici anche sul colesterolo alto come dimostra uno studio pubblicato sul Journal of Translational Medicine coordinato da Annamaria Colao, presidente della Società Italiana di Endocrinologia. Come riporta Ilmattino.it, la ricerca è stata effettuata su un campione di 187 persone e dai dati è emerso che consumare pranzo e cena in meno di 20 minuti raddoppia addirittura il rischio di insorgenza di colesterolo alto e obesità.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti