Fonte: 123RF

Perdere peso prima di andare al mare con questo gustoso spuntino

Ecco alcuni consigli per non cedere agli snack industriali optando per spuntini più salutari.

Pubblicato:

Alessia Malorgio

Alessia Malorgio

Content Specialist

Ha conseguito un Master in Marketing Management e Google Digital Training su Marketing digitale. Si occupa della creazione di contenuti in ottica SEO e dello sviluppo di strategie marketing attraverso canali digitali.

I tempi stringono e, per chi se lo può permettere, le vacanze estive sono alle porte ma magari resta ancora qualche chiletto di troppo da smaltire. Ecco il metodo più sano ed equilibrato per rimettersi in forma, ma senza diete estreme o sbagliate.

Nutrizione: Qual è la Scelta Più Sana per il Pranzo al Mare?

Con l’arrivo dell’estate, molti si trovano a dover decidere cosa mangiare in spiaggia, tra l’attrazione di piatti gustosi e la necessità di mantenere un’alimentazione equilibrata. Le scelte variano spesso da un estremo all’altro: chi opta per un pranzo leggero a base di sola frutta e chi si concede un pasto completo al bar-ristorante della spiaggia. Ma qual è davvero la scelta più sana per il pranzo al mare? Ecco quali sono le raccomandazioni della dottoressa Francesca Albani, dietista clinica di Humanitas San Pio X: anche in vacanza, è fondamentale mantenere un’alimentazione sana per non vanificare gli sforzi fatti durante l’anno per rimettersi in forma e per prendersi cura della propria salute. Con il caldo estivo, il nostro corpo rallenta, inclusa la digestione. In spiaggia, dove si desidera spesso fare il bagno, è importante evitare pasti pesanti che potrebbero compromettere il benessere fisico e aumentare il rischio di congestioni.

Cosa Scegliere per il Pranzo al Mare?

La dottoressa Albani consiglia di evitare piatti ricchi di grassi e proteine, come la frittura di pesce, che possono rallentare la digestione e causare fastidi. Anche i piatti di pasta con sughi elaborati non sono ideali; meglio invece optare per una pasta fresca con verdure, che sazia, è leggera e rinfresca.

La scelta più sana per un pranzo in spiaggia include pasti leggeri come insalatone ricche di verdure, noci, formaggio (come feta o parmigiano), pesce o legumi. Se si pranza al bar, piatti freddi con orzo, farro, pesto, prosciutto e melone, o carpacci di carne o pesce con verdure sono ottime alternative. È essenziale integrare il pranzo con spuntini a base di frutta, oppure estratti e centrifughe di frutta e verdura diluiti con ghiaccio, per mantenere un buon livello di idratazione e reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione.

Bevande: Acqua o Integratori Isotonici?

La bevanda migliore durante il pasto è senza dubbio l’acqua fresca, da consumare in abbondanza. È importante evitare succhi di frutta confezionati, tè freddi, bibite zuccherate o centrifugati di sola frutta, poiché sono ricchi di zuccheri e calorie. Le bevande isotoniche non sono necessarie a meno che non si pratichi attività sportiva intensa. Per reintegrare i sali minerali persi con la sudorazione, è sufficiente consumare frutta e verdure fresche. A fine pasto, un caffè, anche freddo e preferibilmente senza zucchero, è un’ottima scelta. Tuttavia, chi non ha problemi di dieta, sovrappeso o diabete, può aggiungere un cucchiaino di zucchero senza problemi.

Per le donne in menopausa

La nutrizionista inglese Kate Llewellyn-Waters ha condiviso qualche consiglio alimentare utile per le donne in menopausa, condizione che spesso rende più difficile smaltire il peso in eccesso a causa delle tendenza contraria ad accumularne. La prima raccomandazione fondamentale è quella di evitare gli snack pronti, a maggior ragione se sono ad alto contenuto zuccherino. Gli spuntini molto elaborati, infatti, sono responsabili dell’aumento degli zuccheri nel sangue, con una curva che porta a picchi glicemici molto velocemente.

Questo è particolarmente dannoso per il cuore, comportando l’aumento del rischio di patologie a carico del sistema circolatorio e il pericolo di sviluppare il diabete di tipo 2. D’altra parte, già dalla pre-menopausa molte donne affermano di sentire maggiormente il desiderio di dolci e, insieme alla riduzione dell’attività fisica, questo contribuisce a far accumulare peso. Come si esce, dunque, da questo circolo vizioso?

Un’alimentazione corretta è, senza dubbio, la prima alleata per il benessere dell’organismo. E per non cedere al languorino che porta molte persone a scegliere snack industriali, Kate Llewellyn-Waters consiglia di sostituirli con alternative altrettanto gustose ma molto, molto più salutari. Per esempio, scegliamo della frutta o alimenti ricchi di fibre che sostengono la regolarizzazione dell’intestino. Ottime anche le verdure a foglia (come cavoli e broccoli) che hanno potere disintossicante.

È preferibile, invece, evitare di assumere troppi alcolici e superalcolici oltre che eccedere con la caffeina. E se cerchiamo qualcosa davvero di delizioso, possiamo concederci senza sensi di colpa torte con farina d’avena, mandorle e frittelle fatte in casa a patto di non esagerare con gli zuccheri aggiunti.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti