Puoi adottare un alveare e ricevere il miele a casa

Un'idea regalo molto originale per Natale, ma anche un gesto solidale che porterà solo vantaggi nella vostra casa: ecco come adottare un alveare

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il miele è uno dei prodotti più incredibili che la natura ci regala: buonissimo e ricco di sostanze nutritive, è un vero balsamo per il corpo e la mente, tanto prelibato da essere considerato fin dalla notte dei tempi “il nettare degli dei” (che altro non era che idromele, miele fermentato).

I secoli sono passati e a causa dell’inquinamento, le api sono sempre più specie a rischio: oggi vengono protette con cura affinchè possano continuare a svolgere il loro preziosissimo lavoro di impollinatrici e a produrre il miele.

Tutti oggi conoscono il valore del miele e riceverlo in regalo, sotto forma di bomboniera per esempio, è cosa graditissima e molto in voga: ma sapevate che è anche possibile adottare a distanza un alveare?

L’idea è molto originale e può essere un ottimo regalo natalizio: basta andare sul sito di 3Bee, la startup guidata da Niccolò Calandri e Riccardo Balzaretti e seguire la procedura per adottare un alveare. Si può scegliere uno dei cinquanta apicoltori che sostengono il programma, l’arnia e il tipo di miele scelto. Già perchè dietro il pagamento di una certa somma (anche quella da scegliere, si parte dai 12 fino ai 93 euro) si riceve l’attestato di adozione a alla fine della stagione il prodotto dell’alveare, cioè il miele.

Un regalo perfetto per chi ama il miele made in Italy, per chi ha a cuore le problematiche ambientali ma anche per chi adora la tecnologia: attraverso lo smartphone infatti si può tenere d’occhio l’arnia, osservare l’incredibile lavoro interno dell’alveare, seguire l’ape regina.

Adottare un alveare è quindi un modo semplice per aiutare un comparto dell’economia italiana, sostenere l’ambiente e le api in difficoltà, consumare miele italiano e di ottima qualità ed è anche un progetto didattico molto interessante, magari da portare avanti a scuola o a casa con i più piccoli. L’organizzazione di un alveare è tra le più complesse esistenti a livello del mondo animale e come spesso capita, dal nostro ecosistema abbiamo sempre molto da imparare.

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti