Questo formato di pasta è "da urlo". Scopri il perché

Un meme diventa virale su Twitter, si chiama pasta urlante: ecco da dove nasce e come è stato utilizzato nel mondo

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Per fortuna che esistono i meme e la possibilità di ridere un po’ anche sul web: fra hate speech, leoni da tastiera, cyberbullismo e altri brutti neologismi legati al web, ci dimentichiamo ogni tanto che la rete è anche una miniera inesauribile di video e foto buffe, i cosiddetti “meme” (sapevate che un’insegnante li ha usati per dare i voti?)

Uno degli ultimi meme curiosi del web è quello della “screaming pasta”, la pasta urlante, lanciato su Twitter e diventato in breve tempo virale. Il primo ad avere l’idea è stato un utente dalla Turchia, che ha ripreso con uno scatto un paio di piccoli rigatoni su un cucchiaio, in una posa nella quale ricordavano delle persone a bocca aperta.

Il meme è piaciuto molto e ne sono circolate moltissime versioni online, tutte decisamente originali e spiritose:

La tendenza non poteva che arrivare anche qui in Italia, regno della pasta, dove ogni tipologia di pasta ha un nome: quelli che all’estero sono semplicemente piccoli rigatoni, per noi sono in realtà le lumache e ogni pastificio ne produce la sua versione.

Se vediamo effettivamente una faccia urlante al posto delle lumache sul cucchiaio, è per quella illusione subcosciente chiamata pareidolia, che tende a ricondurre a forme note oggetti o profili (naturali o artificiali) dalla forma casuale. Ne esiste anche una forma acustica, che è alla base di tanti fenomeni del tipo “messaggi nascosti nelle canzoni”, dove ascoltando dei brani al contrario si riconoscono alcune parole di senso compiuto.

Nel frattempo, all’estero (e soprattutto in India!) sono molte le aziende e i siti web che hanno creato altri meme a scopo pubblicitario usando proprio la pasta urlante: da Zomato (app per delivery indiana) a Dunzo, azienda produttrice di pasta, fino a Tinder India e  Airtel India, Dell e Oyo. La pasta urlante ha avuto decisamente successo!

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti