Reazione a Catena: "Giuseppe Vivaldi" scatena l'ironia del web

Un concorrente di 'Reazione a Catena' ha indicato 'Giuseppe Vivaldi' come autore de 'La Traviata', sbagliando risposta e nome.

16 Luglio 2020
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!
Fonte: ANSA

Su Rai1, per la felicità dei numerosi fan del format, è tornato con puntate inedite Reazione a Catena. Condotto come sempre da Marco Liorni e registrato negli studi Rai di Napoli con tutte le accortezze derivanti dalle norme in vigore per l’emergenza sanitaria, il quiz show continua ad appassionare i telespettatori. Sia in positivo che in negativo. Nella puntata andata in onda mercoledì 15 luglio, ad esempio, sui social si è riversata una vera e propria ondata di sdegno contro una delle squadre in gara, rea di aver dato una risposta errata su Giuseppe Verdi. Nella sfida finale e decisiva – nota come L’Intesa Vincente – si sono scontrate le due squadre, i Tre per Cento e le campionesse Coast to Coast.

La parola, o meglio il nome, da indovinare era Giuseppe Verdi e due delle concorrenti hanno – a turno, come da regolamento – formato la frase “Chi compose la musica Traviata?”. Il terzo concorrente ha esclamato “Giuseppe Vivaldi”, sbagliando non solo la risposta ma anche il nome del compositore (che si chiama in realtà Antonio Vivaldi e che di certo non è l’autore de La Traviata).

Un errore che non è passato inosservato al mondo del web che, soprattutto su Twitter, si è scatenato accusando il concorrente di profonda ignoranza. “Fantastica risposta, che presuppone una totale ignoranza di musica, quella vera. Vivaldi compositore di opere è fantastico” scrive un utente, anche se la maggior parte dei telespettatori ha scelto la strada dell’ironia, forti del fatto che – in effetti – Giuseppe Vivaldi non sia mai esistito. “Dopo La Traviata di Giuseppe Vivaldi mi aspetto la Tosca di Antonio Verdi” ha commentato un un utente, a cui ha fatto eco un altro tweet: “Mi vergogno tanto per Giuseppe Vivaldi che vorrei sotterrarmi nei Famosi Sepolcri di Mario Foscolo”. Come al solito, il web non perdona e il nome Giuseppe Vivaldi è finito in men che non si dica in tendenza.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti