Riaperture: il 79% degli italiani pronto a tornare al ristorante

Grande entusiasmo intorno alla riapertura dei ristoranti e grande fiducia nelle misure di sicurezza: una fotografia dell'Italia che vuole ricominciare

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi piĆ¹ alti!

Il 26 aprile 2021 gran parte d’Italia è tornata in fascia gialla e i ristoranti hanno riaperto, sia a pranzo che a cena, anche se con l’obbligo dei coperti all’aperto: una ventata d’ossigeno per i ristoratori ma anche per i molti cittadini che non vedevano l’ora di tornare a sedersi al tavolo a mangiare i loro piatti del cuore.

D’altronde siamo italiani e per noi la socialità passa anche e soprattutto dal momento dei pasti: tutto deve essere fatto con l’attenzione dovuta al periodo storico che stiamo vivendo e che purtroppo è ancora lontano dalla normalità, ma l’entusiasmo per queste riaperture è decisamente palpabile.

Secondo una ricerca condotta da The Fork, il 50% degli intervistati tornerà al ristorante nella settimana stessa delle riaperture, mentre il 28,5% nelle due settimane seguenti: il 62,5% ha dichiarato che andrà al ristorante con la stessa frequenza di prima e il 51% si sente più sicuro al ristorante, con le misure di sicurezza, che a cena a casa di amici.

Ottime premesse per un settore, quello della ristorazione, che è stato messo in ginocchio forse più di tutti gli altri dalla pandemia e che ora deve fare grande attenzione alle misure di sicurezza: bisognerà rispettare una distanza da 1 a 2 metri fra i tavoli e i coperti potranno essere apparecchiati solo all’esterno. Secondo il sondaggio, il 56,5% degli intervistati non considera le misure dettate dai DPCM un ostacolo al mangiare fuori e anzi, il 57% si è detto completamente d’accordo sul distanziamento fra i tavoli.

Alte le percentuali anche di chi dichiara che prenoterà il tavolo in anticipo (87%) e chiederà in ogni caso di sedere all’aperto (74%), di chi si accerterà delle misure di sicurezza adottate prima di scegliere il ristorante (il 69%). Un occhio anche al risparmio, in tempi di crisi per tutti: il 35% degli intervistati ha dichiarato che presterà maggiore attenzione alle spese quando andrà al ristorante.

 

 

 

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti