Se il tuo lui ti ha fatto arrabbiare, ordina questo dolce

Furiosa con il tuo partner perché ha dimenticato il vostro anniversario? Portalo a cena fuori e ordina questo dolce: ti sentirai molto meglio

Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Il cibo è un rimedio contro la frustrazione, ci è da conforto nei momenti tristi e ci regala soddisfazione, appagamento e gioia al pari di un abbraccio, ma è un ottimo metodo anche per far sbollire la rabbia: ne sanno qualcosa al ristorante romano Gola, sito in Via Ruggero Fauro, 2 (zona Parioli) dove il giovane chef Simone Ballicu, sotto la direzione di Simone Segneri, ha creato un dolce capace di farci calmare e dimenticare il motivo per cui il nostro partner ci ha fatto infuriare!

Parliamo del dessert Ira, uno dei 7 presenti nel variegato menù che propone ai più coraggiosi un affascinante viaggio tra i vizi capitali: si tratta di una sfera di meringa italo-francese bruciata su frolla leggermente salata da rompere con colpo deciso per assaggiare la deliziosa crema agli agrumi all’interno e per alleviare definitivamente l’arrabbiatura prima di fare pace con il vostro lui gustando, perché no, Lussuria, ovvero una creme brulée al tè matcha e passion fruit.

La ricetta di Ira prevede per 4 persone: 215 g di zucchero a velo, 304 g di burro, 483 g di farina manitoba e 186 g di uova intere per la pasta frolla; per la crema agli agrumi, invece c’è bisogno di 450 g di burro, 350 g di zucchero, 280 g di uova intere, 3 succo di lime, 3 succo di limone, 3 succo di arance. E ancora per la meringa italiana servono 382 g di zucchero, 108 g di acqua e 225 g di albumi d’uovo; per realizzare la meringa francese, invece, abbiamo bisogno di 197 g di albumi d’uovo e 508 g di zucchero a velo.

Ira: il dolce di Gola ai Parioli per sfogare la tua rabbia

Ira, sfera di meringa italo-francese bruciata su frolla salata e crema agli agrumi del menù di Gola ai Parioli. Ecco gli errori da non fare per avere una meringa perfetta –> http://bit.ly/2XHNsn3

Pubblicato da Le torte in pasta di zucchero a Roma su Giovedì 27 giugno 2019

Il procedimento, qualora voleste cimentarvi a casa, è piuttosto complesso, ma vi assicuriamo che dopo aver assemblato questo dolce, vi sentirete super rilassate e poi potrete obbligare il partner che vi ha fatto andare su tutte le furie a pulire la cucina e lavare i piatti!

Iniziamo dalla preparazione della frolla: lavorare il burro con lo zucchero senza montarlo. Aggiungere le uova una alla volta e successivamente la farina, impastando tutti gli ingredienti con il gancio nella planetaria. Stendere in uno stampo per tartelletta e cuocere per 165 gradi per circa 8-9 minuti.

Proseguiamo con la crema agli agrumi: mettere tutti gli ingredienti in un pentolino e portare fino alla temperatura di 84 gradi girando in modo continuativo. Per la meringa italiana bisogna fare uno sciroppo di acqua e zucchero e portare alla temperatura di 117 gradi, versare a filo nella planetaria dove, in precedenza, abbiamo già semi-montano gli albumi. Per la meringa francese dobbiamo montare gli ingredienti insieme fino al raddoppio del volume e mettere da parte in una ciotola. Unire i due composti e mettere il tutto in uno stampo a semi-sfera e lasciarle seccare a 71 gradi per 3/4 ore.

Infine si deve riempire la tartelletta con la crema di agrumi, adagiarci sopra la meringa, bruciare la cupola della meringa con il cannello e ora Ira è pronta per essere rotta con un colpo deciso!

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti