Ecco le serie tv più attese... e che poi hanno fatto flop!

Ci sono delle glorie mancate che non sono riuscite a spiccare il volo: ecco quali

Non dovrebbe succedere, ma a volte capita che si crei molta aspettativa accanto ad alcune serie tv… che poi si rivelano ben lontane da ciò che si pensava.

La televisione (e ormai i canali di streaming) è piena di serie tv cancellate dopo pochissimo o addirittura una sola stagione. Mentre alcune cadono silenziosamente nell’oblio, altre fanno un botto talmente forte che gli attori protagonisti saranno costretti a ricordarlo per tutta la vita (dato che, purtroppo, un po’ questo inciderà sulla loro carriera). Questo perché nascono tra premesse roboanti, paragoni giganteschi con colossi del passato e mille aspettative: tutte puntualmente disattese. Partiamo da uno dei flop che più ci stanno a cuore: “The Shannara Chronicles”. Annunciato come il nuovo “Game of Thrones”, è stato uno degli show più costosi mai creati: è stato cancellato dopo appena due stagioni, con buona pace di Austin Butler.

Non è stata cancellata ma di certo il suo successo non si avvicina neanche lontanamente a quello della serie madre: stiamo parlando di “Fear The Walking Dead”, spin-off del cult “The Walking Dead” che sta andando avanti un po’ per inerzia. Non è proprio a quel livello ma lo ha sfiorato in modo deciso “Shadowhunters”, show ispirato al fortunato best seller di Cassandra Clare. Preceduto da un film che ha avuto ancor meno fortuna, la serie non è molto seguita: tanto che, alla fine della prima stagione, lo showrunner Ed Decter è andato via per far posto a nuovi arrivati con altre idee. Sarà tutta colpa sua o anche della mono-espressività di Katherine McNamara?

Come dimenticare “Terra nova”, serie costata moltissimo e prodotta dalla Fox, cancellata dopo una sola stagione? O “Flash Forward”, presentata da tutti come la nuova “Lost”? Tornando invece a tempi più recenti, è bene ricordare anche “Marco Polo”: Netflix le ha tentate tutte per provare a salvare la serie più cara mai realizzata dopo “Game of Thrones”. Non ce l’ha fatta, e ha dovuto cancellarla. Stessa cosa è successa a “The Carrie Diaries”, attesissimo spin-off del magnifico “Sex and the City”: evidentemente le avventure da adolescente della bionda Carrie non erano piccanti come quelle dell’età adulta, e dopo due sole stagioni è finita nel dimenticatoio.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti