I fantastici e improbabili spin-off di "Game of Thrones"

Saturday Night Live ha presentato alcuni possibili spin-off della serie tv Game of Thrones

La messa in onda dell’ottava e ultima stagione di “Game of Thrones” si avvicina giorno dopo giorno e gli appassionati di questa serie tv, ormai, sembrano non parlare d’altro.

L’epilogo dell’adattamento televisivo firmato David Benioff e D.B. Weiss dei libri di George R.R. Martin è stato l’argomento principale dell’ultima puntata del popolare show americano “Saturday Night Live“, durante il quale sono stati presentati alcuni fantastici (quanto improbabili) spin-off della serie tv in Italia conosciuta col titolo “Il Trono di Spade“.

Tra i possibili spin-off di “Game of Thrones” ipotizzati da “Saturday Night Live”, i più apprezzati sul web sembrano essere stati “Cercei and the City” (ogni riferimento a “Sex and the City” non è puramente casuale), “Arya” (cartone animato ispirato al celebre “Daria” trasmesso su Mtv) e “Game of Thrones: Special Victims Unit” (nato dal successo di “Law & Order: Special Victims Unit” e in cui i protagonisti Mariska Hargitay e Ice-T si ritrovano a discutere di un caso in abiti medievali).

La puntata speciale di “Saturday Night Live” è stata l’occasione per ricordare ai fan di “Game of Thrones” l’appuntamento fissato per il prossimo 14 aprile, quando sarà trasmessa da HBO (e in Italia da Sky Atlantic) la prima delle sei puntate che compongono l’ottava e ultima stagione della serie tv.

Poco e nulla si sa su cosa si vedrà in televisione, dal momento che gli spoiler sulla trama sono stati messi al bando. Le prime anticipazioni emerse sull’ultima stagione di GOT hanno riguardato, invece, la durata prevista per i nuovi episodi: il primo durerà 54 minuti, il secondo 58 minuti, il terzo 60 minuti, il quarto 78 minuti, il quinto e il sesto 80 minuti.

HBO, in attesa del debutto televisivo dell’ottava e ultima stagione di “Game of Thrones“, sta facendo crescere l’hype con alcuni video teaser che, ad ogni modo, poco o nulla svelano sul prosieguo della storia narrata. Nei giorni scorsi, inoltre, si è tenuta la première ufficiale di GOT 8 al Radio City Music Hall di New York, alla quale hanno preso parte quasi tutti i protagonisti principali della serie tv, a eccezione di Lean “Cersei” Headey (bloccata a casa da una sindrome influenzale).

I fantastici e improbabili spin-off di "Game of Thrones"

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti