Vuoi dimagrire? Allora tieni la casa più pulita #lodicelascienza

Nella polvere ci sono particelle chimiche che promuovono lo sviluppo delle cellule adipose: ecco la scoperta da una ricerca americana

Sei a dieta e non riesci a dimagrire (non dovresti cucinare tu)? Secondo una ricerca americana, potrebbe dipendere dalla polvere che si accumula negli anfratti di casa: questo non significa che sia calorica, ma che contiene alcune componenti che non ci aiutano a perdere peso. La ricerca che ha scoperto tutto ciò è americana ed è stata condotta dalla Endocrine Society dalla Nicholas School of the Environment della Duke University: si tratta di una scoperta sconcertante, in quanto le sostanze chimiche contenute nella polvere sarebbero in stretta correlazione con lo sviluppo delle cellule adipose.

La polvere casalinga è in genere composta da frammenti di pelle, unghie, fibre dei vestiti e particelle di inquinamento atmosferico provenienti dall’esterno: respirarla quotidianamente porterebbe ad un aumento della probabilità di sviluppare adipe, sovrappeso ed obesità. Per arrivare a questa conclusione sono stati esaminati campioni di polvere in 140 case della  Carolina del Nord centrale, dai quali sono state isolate circa 100 particelle chimiche: ben 70 erano collegate allo sviluppo di cellule adipose e 40 allo sviluppo di cellule precursori dell’obesità.

Tra le sostanze chimiche analizzate anche gli ftalati, che già conosciamo e che si trovano praticamente in quasi tutti gli oggetti (di plastica) di uso comune quotidiano: ecco perché continuare a respirarli anche sotto forma di polvere può aggravare la situazione.

In conclusione, è buona norma tenere casa pulita (se sei sposata sarà più difficile!) passando l’aspirapolvere almeno una volta al giorno: così facendo non solo eliminerete la polvere “cattiva”, ma farete anche esercizio fisico!

 

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti