Ananas, prima di comprarlo dovresti conoscere questo lato oscuro

L'ananas è sicuro? Ecco i rischi per la salute legati ai pesticidi presenti in questo frutto tropicale

31 Gennaio 2024
Stefania Cicirello

Stefania Cicirello

Content Specialist

Content writer, video editor e fotografa, ha conseguito un Master in Digital & Social Media Marketing. Scrive articoli in ottica SEO e realizza contenuti per social media, con focus su Costume & Società, Moda e Bellezza.

I frutti tropicali hanno conquistato sempre più spazio nei nostri supermercati e sulle tavole, offrendo un tocco esotico alle nostre abitudini alimentari. Tuttavia, dietro la freschezza e il sapore succoso di questi frutti si nasconde un lato oscuro che potrebbe minacciare la nostra salute.

Il pericolo nascosto tra i frutti esotici

Importati da Paesi extracomunitari, ananas, mango e avocado sono l’oggetto di desiderio nelle nostre dispense e sono stati recentemente al centro di una preoccupante indagine condotta dalla rivista Il Salvagente. L’analisi ha rivelato una verità sconcertante: molti di questi frutti sono contaminati da pesticidi, erbicidi e fungicidi, alcuni dei quali vietati nell’Unione Europea.

La crescente consapevolezza dei consumatori riguardo ai rischi per la salute connessi con l’uso di pesticidi ha portato l’Unione Europea a bandire alcuni fitofarmaci pericolosi. Tuttavia, il problema sorge quando i prodotti contaminati provengono da Paesi dove l’uso di questi pesticidi è ancora consentito. Inoltre, la paradossale situazione vede anche Paesi dell’UE esportare pesticidi vietati in Europa, rifornendo nazioni extracomunitarie di sostanze tossiche che, attraverso l’importazione di prodotti agricoli, finiscono sulle nostre tavole.

Nel 2018, l’Italia ha raggiunto un triste primato, approvando l’esportazione di oltre 9mila tonnellate di pesticidi vietati nell’Unione Europea, diventando il secondo maggior esportatore di fitofarmaci proibiti in Europa, preceduto solo dal Regno Unito.

Il test su ananas, mango e avocado

Il Salvagente ha condotto un test su venti frutti tropicali, fra ananas, mango e avocado, venduti nei supermercati italiani. Ogni frutto è stato analizzato in laboratorio per individuare la presenza di tracce di pesticidi, sia quelli legali nell’UE che quelli vietati.

I risultati dell’indagine sono allarmanti: solo 2 frutti su venti non presentavano tracce di pesticidi. Tra i pesticidi autorizzati, sono emersi residui di tre fungicidi, mentre fra quelli vietati nell’UE, sono state rilevate ben 5 molecole, tra cui insetticidi ed erbicidi, messi al bando per la pericolosità sulla salute umana.

Il problema riscontrato sull’ananas

Gli ananas sono tra i frutti più colpiti, con prodotti provenienti dalla Costa Rica che presentano tracce di pesticidi vietati, come il Fludioxonil e il Diazinon. L’ananas potrebbe essere il frutto più contaminato, secondo i risultati dell’indagine condotta dalla rivista, a causa di diversi fattori che coinvolgono il processo di coltivazione e produzione in determinate regioni:

  • La variabilità delle pratiche agricole e delle normative in diversi Paesi può influire sulla quantità e sulla tipologia di pesticidi utilizzati.
  • I climi caldo-umidi delle regioni tropicali, come la Costa Rica, possono favorire la proliferazione di malattie fungine e muffe sulla frutta.
  • La mancanza di regolamentazioni rigorose o l’uso di sostanze chimiche vietate in Europa possono contribuire alla presenza di residui tossici nei prodotti.
  • La presenza di pesticidi nel suolo, a seguito di utilizzi passati o scorretti smaltimenti, può influire sulla qualità dei frutti coltivati su quei terreni.
  • La mancanza di un rigoroso controllo di qualità può permettere la commercializzazione di frutti contaminati. Talvolta, il rispetto delle normative potrebbe essere insufficiente per garantire la sicurezza alimentare.

Come proteggersi

Per proteggere la nostra salute, è fondamentale essere consapevoli della provenienza e della qualità dei frutti che portiamo a casa, optando, se possibile, per prodotti locali e biologici. Un’attenzione particolare dovrebbe essere riservata ai frutti tropicali, che possono celare un lato oscuro sotto la loro buccia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti