Antistress, per le donne è il cibo per gli uomini il sesso

Secondo una ricerca gli uomini combattono lo stress con il sesso, le donne invece cercano conforto nel cibo

Fonte: Depositphotos

Sarà uno stereotipo, ma a quanto pare è così: quando le cose vanno male e si sentono sotto pressione gli uomini combattono lo stress facendo sesso oppure ricorrendo alla pornografia. L’altra metà del cielo invece quando si sente sotto stress cerca di calmarsi in cucina, aprendo il frigorifero. L’immagine di Bridget Jones, interpretata nella versione cinematografica del libro da Renee Zellweger, infagottata dentro mille coperte, mentre si mangia un gelato al cioccolato non è forse poi così lontana dalla realtà…così come il donnaiolo Daniel Clever, interpretato nel film da Hugh Grant, si rifugia nelle braccia di altre fanciulle quando la presa è troppo forte.

A dirlo è una ricerca inglese presentata a Liverpool, e ripresa dal Daily Mail, durante una conferenza della società britannica di Psicologia. Lo studio è stato condotto su 250 femmine e 115 e l’indagine si è svolta per capire le diverse strategie messe in atto da maschi e femmine per superare lo stress. Oltre la metà delle donne intervistate ha ammesso di cercare nel cibo un sollievo per i momenti difficili, mentre le vie di fuga preferite dai maschietti sono il sesso e la pornografia.

Una brutta notizia insomma per tutte donne sotto stress anche per via della dieta: un vicolo senza via d’uscita praticamente. John Barry dell’Università ha spiegato che il sesso per gli uomini è sinonimo di evasione, un momento che li porta lontani dai problemi della vita. Come ricorda lo studioso, durante l’attività sessuale vengono rilasciate delle sostanze che producono una sensazione di piacere, le endorfine.Queste sostanze sono presenti nel cioccolato e negli alimenti ricchi di carboidrati, ma vengono rilasciate anche durante l’attività sportiva.

Quindi uomini e donne scelgono due strade diverse per arrivare al rilascio delle endorfine e trovare così conforto nei momenti di stress e difficoltà. Il professor Barry ha condotto anche una seconda ricerca per evidenziare le differenze tra uomini e donne che chiedono un supporto psicologico. Il risultato? Le donne parlano a lungo dei loro problemi, analizzandoli sotto tutti i punti di vista, gli uomini preferiscono cavarsela alla svelta, andando dritti al punto per poi passare oltre.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti