Avvistata la foca monaca nelle acque della Puglia

foca monacaA poche decine di metri dalla costa frastagliata del Basso Salento, nei pressi di Tricase Porto, in Puglia, è stata avvistata la foca monaca.

Si tratta di un avvistamento eccezionale, visto che l’ultimo – stando a quanto riportato in una nota stampa da Giovanni D’Agata, presidente dello Sportello dei Diritti – risalirebbe a ben quarant’anni fa.

La presenza, tra l’altro, della foca monaca nel mar Adriatico è stata segnalata dallo stesso Sportello dei Diritti già cinque anni fa, nelle acque territoriali albanesi, a sole 35 miglia da quelle salentine.

Secondo una stima dell’Unione Internazionale per la Conservazione della Natura, nel mondo ci sarebbero da 600 a 700 esemplari di foca monaca, 200 delle quali concentrate nell’Egeo e nel Mediterraneo sudorientale, 20 – 30 nel Mar Ionio, 10 – 20 nel Mare Adriatico, una decina nel Mediterraneo centrale, dai 10 ai 20 nel Mediterraneo occidentale e meno di 300 in Atlantico.

Inoltre, la Società Zoologica di Londra, in base a criteri di unicità evolutiva e di esiguità della popolazione, considera la Monachus monachus – questo il nome scientifico della foca monaca – una delle 100 specie di mammiferi a maggiore rischio di estinzione.

Da qui l’importanza dell’avvistamento per stimolare la speranza “in un intervento immediato delle autorità nazionali, in particolare del Ministero dell’Ambiente per avviare tutte le azioni necessarie per la salvaguardia dell’habitat della foca monaca anche nell’amena terra del Salento“, ha affermato D’Agata.

Qui il video dell’avvistamento a Tricase.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti