‘Bridgerton’: dieci nomi ispirati alla serie che faranno tendenza

La serie dei record potrebbe superare i confini dello streaming: i nomi dei personaggi di ‘Bridgerton’ potrebbero, infatti, diventare di tendenza.

6 Febbraio 2021
Se condividi l'articolo su Facebook guadagni crediti vip su Libero Cashback Risparmia con lo shopping online: a ogni acquisto ti ridiamo parte di quanto spendi. E se accumuli crediti VIP ottieni rimborsi più alti!

Non solo grandi, anzi grandissimi numeri, nello streaming. Bridgerton, uno dei più recenti titoli di Netflix, ha infranto ogni previsione raggiungendo in meno di un mese 82 milioni di utenti. La prima stagione che porta sullo schermo le storie basate sui romanzi di Julia Quinn ha così battuto il precedente primato di The Witcher, fermo a ‘soli’ 76 milioni.

E come ogni cult che si rispetti, non solo sta conquistando la platea di spettatori ma potrebbe anche uscire dai confini dello streaming. I personaggi che fanno sognare e innamorare il pubblico, infatti, potrebbero ispirare i nomi che i futuri genitori daranno ai propri bebè. Non sarebbe, del resto, la prima volta che film e serie entrano nelle vite quotidiane a tal punto da trasformare nomi fin a quel momento desueti in vere e proprie mode.

Così, c’è già chi scommette, tra i futuri lord e ladies anglofoni spunterà un popolo di bimbi il cui nome sarà un omaggio all’età della Reggenza. Ma quali sono i nomi su cui si punta? Ovviamente Daphne, figlia maggiorenne della famiglia Bidgerton di cui si segue il debutto in società. Ecco, poi, Portia, dal latino ‘Porcia’,  che nella serie di Shondaland appartiene all’ambiziosa matrona dei Featherington.

Continuando coi nomi femminili, ci sono Genevieve e Marina. Il primo ha derivazione celtica e non se ne conosce con sicurezza il significato ma si ipotizza possa fare riferimento al concetto di stirpe. Il secondo, invece, è stato particolarmente in auge negli Anni Novanta e, dal latino, rimanda al mare. Anche Eloisa – di derivazione germanica – pare essere tra i preferiti dei futuri genitori.

Venendo, quindi, ai nomi maschili si fa strada Anthony, che è già nella Top 50 dei nomi più popolari degli Stati Uniti. Dal cognome latino Antonius, il suo significato è ‘di inestimabile valore’ e questo chiarisce anche il perché della sua popolarità. Tra gli altri protagonisti che incontriamo in Bridgerton anche Colin (variante medievale), Simon (di origine ebraica), Will (dal germanico Willehelm) e Nigel (dal gaelico).

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti