Chi sono Tizio, Caio e Sempronio?

Tizio, Caio e Sempronio è un'espressione italiana usata per indicare una qualsiasi persona presa ad esempio. Ma sono esistite veramente queste tre figure? Scopriamolo

Il terzetto Tizio, Caio e Sempronio fanno la loro comparsa per la prima volta nelle opere del giurista e glossatore medievale italiano Irnerio, vissuto tra l’XI e il XII secolo. Ma perchè questi nomi? Perchè erano quelli più in uso nei manuali di diritto dell’epoca e con il tempo sono entrati a far parte dell’uso comune. Ad oggi il sodalizio di questi tre nomi è ormai consolidato da secoli. Pare che derivino da quelli di tre famosi politici romani vissuti nel II secolo a.C., più precisamente: Tizio corrisponderebbe a Tiberio Gracco, Caio a Gaio Gracco e Sempronio a Sempronio Gracco. Hanno tutti ricoperto il ruolo di tribuno della plebe, prima magistratura plebea a Roma.

Tiberio Gracco durante il suo mandato fece approvare la lex agraria, legge agraria che prevedeva il trasferimento della terra dai ricchi ai più poveri. In seguito a questa riforma si fece molti nemici e venne ucciso a bastonate nel 133 a.C.. Gaio Gracco era il fratello minore di Tiberio e dopo il suo omicidio riprese la sua opera di riforma sociale. Sempronio Gracco invece era il padre di Tiberio e Gaio. Molto legato alla famiglia degli Scipioni, sposò la figlia di Scipione Africano, Cornelia. Venne eletto al consolato romano per due mandati.

Nel 1951 è stato anche tratto un film sulla vita di Tizio, Caio e Sempronio, interpretati rispettivamente da Nino Taranto, Virgilio Riento e Aroldo Tieri, per la regia di Marcello Marchesi, Vittorio Metz e Alberto Pozzetti e sceneggiatura firmata da due grandi del cinema italiano come Steno e Mario Monicelli. Insieme a Tizio, Caio e Sempronio, nei testi giuridici compare spesso anche il nome di Mevio. Dalle informazioni storiche in nostro possesso pare fosse un centurione molto coraggioso che venne catturato da Antonio, ma venne poi liberato per aver dimostrato grande fedeltà all’imperatore Cesare Augusto.

Espressioni simili a Tizio, Caio e Sempronio in altre lingue sono Tom, Dick ed Harry per gli inglesi, Pierre, Paul e Jacques per i francesi, Hinz e Kunz per i tedeschi, Fulano, Zutano, Mengano e Perengano per gli spagnoli, Ivanov, Petrov e Sidorov per i russi, Andersson, Pettersson e Lundström per gli svedesi, Fulano, Beltrano e Sicrano per i portoghesi. Ecco dunque spiegato il significato dell’espressione Tizio, Caio e Sempronio.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti