Compleanno triste per Maradona, amaro sfogo contro le figlie

Ecco il post dell'ex Pibe de Oro

Non è stato un compleanno felice il cinquantaseiesimo per Diego Armando Maradona.

L’ex Pibe de Oro martedì ha festeggiato a Dubai con la sua famiglia: c’era il figlio Diego Junior, ma a spiccare sono state le assenze delle figlie Dalma e Gianina e del nipotino Benjamin (figlio dell’attaccante del Manchester City Sergio Aguero).

Maradona si è sfogato con un durissimo post su Facebook: “Io ho mandato 6 biglietti in prima classe per i miei 5 figli e mio nipote. Sono venuti Jana e Diego. Gli altri tre erano per Dalma, Giannina e Benjamin. Ho finito il mio fantastico compleanno fantastico, ma è indubbio che mi aspettavo un messaggio su Whatsapp, o un video di Dalma, Giannina e del mio Babu, che è Benjamin. Ma non l’ho mai ricevuto. Non sono triste. Sto male, perché non si fa nemmeno con un padre, neanche con un nonno, per altri problemi che abbiamo. E che non scrivi su Twitter per farsi vedere con la gente. Che mi scrivete a me, personalmente. Giannina mi ha bloccato il cellulare, e con Dalma ho avuto una chiacchierata molto dura. Ricordatevi che tutto è cominciato quando papà ha iniziato a giocare a palla. Senza la palla oggi non avrebbero assolutamente nulla, come non ho avuto nulla io, quando ero piccolo. E per questo che mi fa tanto male. Ma oggi sono felice. Anche se voi vi godete il fatto di non venire al mio compleanno vi voglio bene lo stesso. E amo Benjamin. Lui sì, sicuramente, voleva salutarmi”.

Nel giorno del suo compleanno, Maradona si era invece rivolto ai napoletani con un video sempre sulla sua cliccatissima pagina: “Sono triste perché il Napoli ha perso. Ma vi assicuro che questa non è vera Juve, col mio Napoli avremmo vinto 4-0“.

“Non mi importa quello che ha fatto, ma io non ho mai tradito la maglia del Napoli“, il messaggio rivolto invece a Higuain, autore del gol decisivo, da grande ex.

TAG:

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti