0, 0, 0, 1, 0, 0, 1 trend

Il prof. che tutti vorrebbero: la sua classe ha 1 mln di alunni

Da TikTok a Instagram, ecco il professore italiano di fisica più popolare sul web.

22 Giugno 2022
Fonte: Credits: Vincenzo Schettini

“Cerco nuovi studenti per la mia classe allargata, vuoi farne parte?”, così si legge nella breve biografia del profilo Instagram di Vincenzo Schettini. Un nome che vi suonerà senza dubbio più famigliare citando i suoi hashtag ufficiali, ovvero ‘il prof. che ci piace’ e ‘la fisica che ci piace’. Sembra difficile unire un verbo come piacere al mondo della scuola e, soprattutto, l’insegnamento della fisica ma evidentemente le sfide sono il pane quotidiano del prof. Schettini.

Il docente, infatti, pubblica con regolarità pillole video sui propri profili online spiegando i fondamenti della fisica (e non solo) a una classe ‘virtuale’ che vede seduti ai banchi ben 1 milione di alunni. Oltre a Instagram, infatti, dove conta 246mila followers, Schettini ha anche un popolarissimo profilo su TikTok, oltre a un canale YouTube da 249mila iscritti.

Una community amplissima, dunque, alla quale il professore tiktoker si rivolge con il linguaggio, il tempo e i formati che la rete ama di più, proponendo contenuti didattici in maniera semplice e anche divertente (altro termine che poche volte si può abbinare al processo di apprendimento…). Così, proprio nei giorni che vedono migliaia di studenti alle prese con l’esame di maturità, Vincenzo Schettini consiglia ai ragazzi di usufruire degli strumenti che il web mette a disposizione senza trascurare, però, qualche vecchia buona abitudine.

professore Vincenzo Schettini

Credits: Vincenzo Schettini

Ottimo, dunque, (ri)guardare video e contributi social come supporto allo studio per memorizzare meglio lezioni e concetti, sciogliere gli ultimi punti critici e trovare rapidamente quel dettaglio che sfugge. Tuttavia, è sempre una buona pratica ripetere ad alta voce quanto si è studiato, magari stando all’aria aperta così da ossigenare corpo e mente.

Proprio i dubbi, poi, sono gli elementi su cui puntare nel ripasso finale, in modo da evitare di sprecare tempo su argomenti già del tutto chiari. Infine, anche pensare al post-maturità è uno stratagemma utile per vivere senza troppe ansie l’esame così come riflettere sull’importanza del traguardo prezioso a cui si è arrivati.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti