Juve e Fiorentina a rischio penalizzazione. Ecco perché

La clamorosa decisione potrebbe arrivare dopo che né la Juventus né la Fiorentina hanno provveduto ad accantonare le somme dovute

Fonte: Getty Images

Per quanti ritenevano ormai archiviato il processo Calciopoli, la notizia è ghiotta. Secondo quanto riferisce “Il Fatto Quotidiano”, Fiorentina e Juventus sarebbero a rischio penalizzazioni proprio per una diretta conseguenza del noto processo sportivo che, nel 2006, ha cambiato la storia del calcio italiano. Le due società, stando alla ricostruzione del quotidiano, rischierebbero una pesante penalizzazione per falso in bilancio e per irregolare iscrizione all’attuale campionato:

“Il mancato accantonamento in bilancio di somme destinate ai risarcimenti di Calciopoli si configura, per la giustizia sportiva, come vero e proprio illecito amministrativo – si legge –. Risulterebbe irregolare, per Fiorentina e Juventus, persino l’iscrizione al campionato (art. 7, documentazione irregolare fornita alla Covisoc) e per questo tipo di illeciti, di natura amministrativa, le sanzioni vanno da 1 a più punti di penalizzazione fino alla retrocessione per gli illeciti più gravi”.

L’eventuale somma che Fiorentina e Juventus, insieme alle persone fisiche indicate dalla Corte di Cassazione (compreso Luciano Moggi) sarebbero eventualmente costrette a versare, è relativa al risarcimento-danni alle parti lese (Figc, Brescia, Atalanta, Bologna e a finanziaria Victoria 2000) sconosciute dalla Corte, in data 23 marzo 2015. Come già successo a Parma, Siena e Brescia, ora anche i club du della Valle e Andrea Agnelli rischiano una pesante penalizzazione. Dopo la richiesta di risarcimento della Juventus (respinta dal Tar del Lazio) e l’inammissibilità del ricorso amministrativo presentato da Moggi, con il quale l’ex direttore generale bianconero ha chiesto l’annullamento della sentenza nei suoi confronti, si aggiunge un altro capitolo a Calciopoli, su cui dovranno decidere i tribunali di Napoli e Roma.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti