0, 0, 0, 0, 0, 1, 1 trend

La lettura delle dita della mano rivelano cose insospettabili

Quello che le mani dicono di noi: ad ogni dito corrisponde un aspetto della nostra personalità. Continua a leggere per scoprirne di più!

Fonte: PIxabay

Si chiama chiromanzia ed è l’arte di descrivere il carattere di una persona e persino di prevederne il futuro solo tramite la lettura della mano e osservandone la forma.

Di seguito vi illustriamo alcuni passaggi fondamentali per capire cosa cercare nella lettura di una mano, su quali dettagli soffermarvi e quali caratteristiche individuare sia in ogni singolo dito sia nella mano nel suo complesso.

Fondamentale è la distinzione tra dita lunghe e dita corte, per la cui misurazione si deve tenere in considerazione le dimensioni complessive della mano e i rapporti di ogni dito con gli altri, in quanto ad ognuno è associato un aspetto particolare del carattere.

Una caratteristica per ogni dito

In base alla chiromanzia, ad ogni dito è associato un aspetto preciso della personalità di un individuo.

Il pollice indica forza di volontà e autocontrollo, mentre il mignolo misura le capacità di comunicazione e relative agli aspetti finanziari della propria vita. Un dito anulare lungo, tipico degli uomini, indica necessità di attenzione ed elevata autostima.

Molto importante è l’indice, il dito “specchio”, in quanto rivelatore dell’immagine complessiva di una persona: se lungo indicherà una persona con attitudine al comando; se breve, una persona con poca autostima.

Il medio è chiamato il dito “muro”, poiché rappresenta l’atteggiamento nei confronti delle autorità e i confini mentali di una persona: se è breve, indica uno spirito libero con la tendenza a seguire percorsi alternativi. Un dito medio lungo si trova, invece, in persone rispettose delle leggi, scrupolose e forse talvolta noiose. Interessante nel caso siano diversi, è il confronto tra mano dominante e non dominante: la prima è relativa alla carriera, la seconda all’ambito familiare.

Questione di flessibilità

Non è importante solo la lunghezza delle dita, ma anche la loro flessibilità.

Una buona flessibilità delle dita nel loro complesso sono segno di una mente spontanea e aperta a nuove idee. Il pollice in particolare, invece, indica una personalità più o meno forte: se molto mobile, il pollice sta ad indicare adattabilità e spontaneità, ma anche la tendenza a distrarsi facilmente.

Ci sono poi piccoli dettagli su cui è bene soffermarsi, che possono rivelare molto: dita e giunture nodose riflettono un carattere polemico, mentre le nocche ben sviluppate rivelano un carattere impulsivo.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti