La Nasa e l'asteroide da 10mila quadrillioni, missione in corso

Prevista una missione su 16 Psyche: un asteroide ricco di metalli che potrebbe provocare il collasso dell’economia mondiale

Fonte: Pixabay

Dovremo aspettare il 2023 perché la missione spaziale Psyche abbia inizio. L’obiettivo sarà il cosiddetto 16 Psyche, un asteroide pieno di metalli che uno scienziato stima avere un valore complessivo di 8mila quadrilioni di sterline. Lindy Elkins-Tanton, dell’Università Statale dell’Arizona e principale ricercatrice del progetto Psyche, afferma che l’asteroide ammonterebbe a quel valore se si riuscisse a trasportarlo sul nostro pianeta.

Attualmente, però, questo è impossibile. Elkins Tanton afferma, infatti, che, se anche si riuscisse con qualche improbabile meccanismo a trasportare l’asteroide sulla Terra, nessuno potrebbe nasconderlo, dichiararne il possesso e controllare tutte le risorse in esso contenute. L’asteroide, infatti, sarebbe utilizzato al fine di poter speculare in maniera incontrollata e quasi selvaggia.

La missione

La missione Psyche, comunque, è volta all’esplorazione dell’asteroide 16 Psyche, situato nella fascia principale della cintura asteroidale. Distante dal sole il triplo di quanto lo sia il pianeta Terra, 16 Psyche, un asteroide gigante in metallo, rappresenta uno degli obiettivi più appetibili delle missioni spaziali. Tuttavia, è meglio che l’asteroide non possa essere dislocato dalla cintura asteroidale: se fosse possibile portarne indietro anche solo un frammento, l’intera economia mondiale collasserebbe.

16 Psyche ha un diametro di 130 miglia, una dimensione straordinaria per un asteroide, e la sua composizione è molto simile a quella del cuore della Terra. A differenza della gran parte degli asteroidi, costituiti di solito soprattutto da roccia o ghiaccio, 16 Psyche è composto, infatti, principalmente da nickel e ferro metallico.

Un antico pianeta

Questa insolita composizione potrebbe trovare una spiegazione nella antica natura dell’asteroide, ma per ora si tratta solo di supposizioni. 16 Psyche, infatti, potrebbe essere stato un tempo il nucleo di un pianeta, ipotizzano gli scienziati. Il corpo in questione avrebbe avuto a suo tempo -miliardi di anni fa- le stesse dimensioni che ora ha Marte ma una serie di violente collisioni avrebbe distrutto gli stati rocciosi più esterni.

Questo processo avrebbe dato origine a quello che oggi è l’asteroide. La missione dovrebbe permettere agli scienziati di studiare da vicino quelli che sono i vari livelli di cui si compongono i pianeti e gli altri corpi celesti -nucleo, mantello e crosta- e capire come essi si sono separati in livelli all’inizio della loro storia.

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti