Lady Oscar compie 35 anni: un cartone sul gender anni 80

Lady Oscar compie 35 anni e si conferma come uno dei cartoni migliori sul gender negli anni Ottanta

Fonte: Facebook

Lady Oscar compie 35 anni. Era il 1 marzo 1982 quando l’anime giapponese sbarcò per la prima volta in Italia, sul canale Italia Uno. Un cartone fuori dal comune che ha segnato gli anni Ottanta, in cui si parlava già di gender. Se infatti oggi la teoria gender continua a fare scalpore e l’identità sessuale viene considerata un argomento tabù da non trattare in prima serata, nel 1982 Lady Oscar raccontava ai bambini (e non solo) la storia di una donna cresciuta come un uomo.

Un’intera generazione di bambini, oggi trentenni, è infatti cresciuta seguendo con passione le avventure di questa ragazza francese alla fine del Settecento, cresciuta dal padre come se fosse un maschio e innamorata di Andrè, suo amico d’infanzia. Divenuta da adulta un soldato, Lady Oscar si comportava come un maschio, ma amava a sua volta un uomo.

Chi ha visto qualche episodio della serie in lingua originale, sa come il cartoon sia stato riadattato prima di arrivare in Italia e i dialoghi siano stati edulcorati. Nella versione originale ad esempio l’identità sessuale di Lady Oscar è un segreto, tanto che tutti la chiamano Colonnello, Oscar o Signore. In quella italiana invece viene chiamata il più delle volte Madamigella, anche quando indossa l’uniforme, ad indicare che tutti sono a conoscenza della sua identità.

Non solo: arrivando in Italia l’anime ha perso anche l’ambiguità presente nel rapporto fra Lady Oscar e le donne di corte. Nella versione originale molte dame francesi si infatuavano della protagonista, innamorandosi di lei e proponendosi, mentre in quella italiana Lady Oscar viene semplicemente guardata con ammirazione e a volta con invidia dalle signore a corte.

La storia di Lady Oscar comunque sia rimane una delle più moderne ed emozionanti fra quelle proposte nei cartoon. L’anime, che in Giappone fu un flop, in Italia ebbe un grandissimo successo. Merito anche dello sfondo storico in cui si svolgeva la storia, fra intrighi di corte, amore e tradimenti. Sino alla conclusione tragica con la morte di Lady Oscar, malata di Tisi, durante l’assalto alla Bastiglia il 14 luglio 1789.

Contenuti sponsorizzati

più popolari su facebook nelle ultime 24 ore

vedi tutti